Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2002 Settembre;55(3) > Medicina dello Sport 2002 Settembre;55(3):189-94

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA FARMACOLOGICA  


Medicina dello Sport 2002 Settembre;55(3):189-94

lingua: Italiano

Il formoterolo per il trattamento dell’atleta asmatico

Todaro A. 1, Rossi A. 2

1 Istituto Scienza dello Sport, CONI, Roma;
2 Divisione Pneumologia, Policlinico S. Matteo, Pavia


PDF  


Con delibera del 01/09/2001 la Commissione Medica del CIO ha consentito, per la terapia dell’atleta asmatico l’uso dei formoterolo: farmaco β2-agonista che si affianca a quelli già permessi a “restrizione d’uso” (salbutamolo, terbutalina, salmeterolo). In questa nota viene evidenziata la particolare caratteristica del farmaco: l’attività broncodilatatrice pronta e prolungata nel tempo. Per tale peculiarità, il formoterolo si attesta come farmaco molto efficace per la terapia della bronco-ostruzione reversibile e per la prevenzione del broncospasmo indotto da esercizio fisico.
Il farmaco, somministrato ad atleti non asmatici, non ha dimostrato alcun effetto ergogenico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail