Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2001 March;54(1) > Medicina dello Sport 2001 March;54(1):9-16

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,202


eTOC

 

AREA VALUTAZIONE FUNZIONALE  


Medicina dello Sport 2001 March;54(1):9-16

Copyright © 2001 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Variabilità delle risposte fisiologiche durante 12 minuti di esercizio intenso su cicloergometro

Mognoni P. 1, Grassi B. 1, Sassi A. 2, Impellizzeri F. 2, Morelli A. 2

1 Istituto Tecnologie Biomediche Avanzate, CNR, Segrate (Milano); 2 Sport Service Mapei, Castellanza (Milano)


PDF  


Obiettivo. La soglia anaerobica ventilatoria viene frequentemente stimata utilizzando test di tipo incrementale ( .Winc) che portano ad esaurimento in meno di 15 minuti 1. Lo scopo principale di questa ricerca è definire la variabilità della relazione intercorrente tra risposte fisiologiche durante .Winc ed esercizi di intensità costante ( .Wcons).
Metodi. Tredici specialisti di mountain-bike hanno portato a termine un .Winc con incrementi di potenza di 26 W.min-1, preceduto da un periodo di riscaldamento di 5 minuti a 135 W. È stata poi calcolata la potenza meccanica corrispondente a 3.5 mM di lattacidemia capillare ([LA]cap). Il giorno successivo i soggetti sono stati invitati di pedalare a tale potenza per 12 minuti.
Risultati. Dieci soggetti hanno portato a termine W.cons. Alla fine di .Wcons la frequenza cardiaca (HR) e la [LA]cap erano simili a quelle riscontrate alla fine di W.inc ma il consumo di O2 (V.O2) e la ventilazione (V.e) erano significativamente inferiori (-8.0% e -11.8%, rispettivamente). Durante il .Wcons la HR e la V.e aumentavano dal 6’ al 12’ minuto e la [LA]cap dal 4’ al 12’ minuto ma il V.O2 non variava. Tutte le variabili fisiologiche al termine di .Wcons sono state espresse come frazioni delle stesse variabili misurate alla fine di .Winc. Tali frazioni hanno deviazioni standard (SD) maggiori (0.43) per la [LA]cap che per la V.e (0.012), il V.O2 (0.06) o la HR (0.03). Durante il .Wcons la [LA]cap aumentava e la pressione parziale della CO2 a fine espirazione (PETCO2) diminuiva linearmente in funzione del tempo. La SD della PETCO2 era di circa 3 mmHg e le variazioni di PETCO2 non erano correlate con quelle di [LA]cap.
Conclusioni. In atleti di resistenza ben allenati 1) la relazione tra variabili fisiologiche misurate durante .Winc e .Wcons sembra scarsa, 2) il V.O2 durante esercizio intenso non aumenta, 3) il compenso respiratorio all’acidosi metabolica è molto variabile.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail