Ricerca avanzata

Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 2000 Marzo;53(1) > Medicina dello Sport 2000 Marzo;53(1):9-39

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163

 

Medicina dello Sport 2000 Marzo;53(1):9-39

 AREA CLINICA

Visite di idoneità agonistica: valutazione statistica computerizzata di 35000 visite effettuate presso l’Istituto di Medicina dello Sport di Bologna. Parte I: Le statistiche descrittive

Azzolini P. L., Roveran G.

Scuola di Specializzazione in Medicina dello Sport, Istituto di Medicina dello Sport CONI-FMSI, Università degli Studi, Bologna

Presso l’Istituto di Medicina dello sport di Bologna è operante, dal 1991 (ottobre), un sistema computerizzato per la archiviazione delle visite di idoneità alla pratica dello sport agonistico. Il sistema in uso ha potuto archiviare circa 35000 visite di idoneità nel pieno rispetto delle normative di legge.
Il software è stato progettato fin dall’inizio per ottenere una base di dati valida ai fini statistici e la modalità di raccolta e inserimento delle informazioni è basata su un sistema di immissione fortemente protetto e al quale è possibile accedere solo attraverso una password collegata a un dischetto personale (floppy).
Siamo in presenza di una enorme quantità di informazioni (circa 60 milioni di caratteri) ma soprattutto possiamo confidare in un grado di affidabilità elevato.
Il software a nostra disposizione consente di effettuare diversi tipi di statistiche che difficilmente potrebbero essere descritte in un’unica pubblicazione. Si è quindi preferito suddividere il lavoro in diverse parti iniziando dalle statistiche descrittive dei parametri di base nei due sessi: l’età, l’altezza, il rapporto peso/altezza, la pressione arteriosa.
La valenza statistica di questi semplici parametri non va sottovalutata in quanto fa riferimento “solo” alla popolazione atletica e può costituire un valido termine di paragone rispetto alla popolazione normale. A nostro parere, lo studio statistico-epidemiologico della popolazione atletica è affidato alla medicina dello sport, compito questo di primaria importanza che passa troppo spesso in secondo piano.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina