Home > Riviste > Medicina dello Sport > Fascicoli precedenti > Medicina dello Sport 1998 June;51(2) > Medicina dello Sport 1998 June;51(2):161-70

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA DELLO SPORT

Rivista di Medicina dello Sport


Official Journal of the Italian Sports Medicine Federation
Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,163


eTOC

 

AREA BIOLOGICA  


Medicina dello Sport 1998 June;51(2):161-70

lingua: Italiano

Caratteristiche antropometriche e composizione corporea di atlete italiane praticanti la pallavolo

Giampietro M. 1, 2, Ilardi M. 1, Corsetti R. 3, Bagarone A. 1, Gambarara D. 2, Caldarone G. 1, 2

1 Dipartimento di Medicina - Istituto di Scienza dello Sport CONI, Roma;
2 Federazione Italiana Pallavolo - Settore Medico 1992;
3 Cattedra di Medicina dello Sport - ISEF Libera Università degli Studi, Urbino


PDF  


La pallavolo è uno sport che negli anni, forse come pochi altri, ha conosciuto un’evoluzione profonda nelle caratteristiche tecniche di gioco, fisiologiche e nelle qualità fisiche degli atleti che, prime fra tutte la statura, sono diventate al giorno d’oggi, non più solo un fattore favorente, ma addirittura limitante la prestazione.
Alla base della sperimentazione è stata condotta un’ampia ricerca bibliografica che ha raccolto molte delle segnalazioni presenti in letteratura a partire dal 1967.
Nello studio italiano condotto presso l’ISS sono state esaminate 25 giocatrici di pallavolo delle nazionali italiane juniores e seniores ed i valori ottenuti sono stati confrontati con quelli di un gruppo di 16 pallavoliste di una squadra partecipante al campionato nazionale di serie C. Secondo un protocollo standard di valutazione antropometrica adottato nell’Istituto di Scienza dello Sport, sono stati misurati una serie di parametri, i cui risultati sono stati raccolti ed elaborati con uno specifico software.
Come era ipotizzabile la differenza più eclatante riguarda la statura: nel gruppo delle pallavoliste nazionali la statura media è di 183,1 cm±4,0, mentre nel gruppo di giocatrici di serie C è di 171,7 cm±6,3; di conseguenza si comportano anche il peso e la superficie corporea.
La percentuale di grasso in base alle pliche cutanee è abbastanza simile tra i due gruppi di pallavoliste e varia tra il 12,1% e il 21,3% a seconda dell’equazione di predizione utilizzata. Studi come questo, condotto presso l’ISS, hanno anche lo scopo di individuare le equazioni più adatte e specifiche per la predizione della percentuale di grasso nella popolazione sportiva.
L’impedenziometria si conferma utile nel fornire informazioni sullo stato di idratazione, meno per la percentuale di grasso che viene notoriamente sovrastimata nei soggetti di alta statura.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail