Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2014 January-February;173(1-2) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2014 January-February;173(1-2):29-38

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2014 January-February;173(1-2):29-38

Copyright © 2014 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Livello e relazione tra velocità e agilità in base al ruolo tattico di giovani calciatori d’élite

Teplan J. 1, Malý T. 1, 2, Zahálka F. 1, Malá L. 1

1 Sport Research Centre, Faculty of Physical Education and Sport Charles University, Prague, Czech Republic; 2 Department of Sport Games, Faculty of Physical Education and Sport Charles University, Prague, Czech Republic


PDF  


Obiettivo. Obiettivo del presente studio è stato quello di determinare il livello e la relazione esistenti tra velocità e agilità in giovani calciatori di élite di nazionalità ceca ricoprenti diversi ruoli tattici e di confrontare i risultati con gli studi internazionali pubblicati in precedenza.
Metodi. Il gruppo di studio era composto da 31 calciatori suddivisi in base al loro ruolo tattico (portieri, difensori, centrocampisti e attaccanti). I giocatori hanno effettuato i seguenti test: sprint di 5 metri (S5), sprint di 10 metri (S10), sprint in volata di 20 metri (F20) e 505-Agility test con rotazione sulla gamba dominante (A505D) e sulla gamba non dominante (A505N).
Risultati. Nel test S5, il tempo migliore (1,07±0,05 s) è stato ottenuto dai centrocampisti, mentre il tempo peggiore (1,11±0,02 secondi) è stato osservato nei difensori. Tale differenza era significativa (p<0,05). Il miglior tempo nel test S10 è stato osservato negli attaccanti mentre il tempo peggiore è stato registrato nei portieri. Nel test F20, il tempo migliore è stato osservato negli attaccanti (2,34±0,07 s). Abbiamo osservato una differenza significativa tra la performance degli attaccanti e la performance dei centrocampisti (p<0,05). La performance ha mostrato una correlazione significativa in S5 ed S10 (p<0,01). La performance in F20 ha mostrato una correlazione significativa solo con la performance in S10. È stata osservata una correlazione anche tra la performance in A505DL e A505NL (r=0,58, p<0,01). Il test di agilità A505N ha mostrato una correlazione con la performance in S10 (p<0,01).
Conclusioni. Tale problema non è ancora stato risolto e sarebbe auspicabile dedicare un maggiore impegno di ricerca al fine di migliorare la qualità del processo di allenamento e osservare le tipiche caratteristiche dei singoli ruoli tattici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail