Ricerca avanzata

Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Novembre;172(11) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Novembre;172(11):845-51

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOGAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia

Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Mensile

ISSN 0393-3660

Online ISSN 1827-1812

 

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Novembre;172(11):845-51

 ARTICOLI ORIGINALI

Dettagli su apprendimento e stabilità di una prova di ripetizione massima in soggetti con o senza esperienza di allenamento di resistenza

Sales Bocalini D. 1, Portes L. A. 2, Ribeiro K. J. 1, Tonicelo R. 1, Rica R. L. 3, Pontes Junior F. L. 4, Silva Junior J. A. 1, Serra A. J. 1

1 Nove de Julho (Uninove) University, São Paulo, SP, Brazil;
2 Adventista de São Paulo University, São Paulo, SP, Brazil;
3 Colégio Arbos, São Bernardo do Campo, SP, Brazil;
4 São Paulo University, São Paulo, SP, Brazil

Obiettivo. Lo scopo di questo articolo era la valutazione delle risposte 1RM di individui con e senza esperienza di allenamento di resistenza.
Metodi. Cinquantaquattro uomini sani sono stati distribuiti in due gruppi: 1) gruppo T, soggetti con esperienza di allenamento di resistenza (N = 28), 2) gruppo NT, soggetti senza esperienza di allenamento di resistenza (N = 26). Tutti i soggetti hanno eseguito sei sessioni 1RM con intervalli di 48 ore l’una dall’altra per i seguenti esercizi: curl bicipiti, leg press a 45°, chest press e puleggia. Tutti e quattro gli esercizi sono stati eseguiti nello stesso giorno con intervalli di riposo di 5 minuti tra un esercizio e l’altro.
Risultati. L’indice di massa corporea (BMI), la percentuale di massa grassa e magra (LBM) erano superiori nel gruppo NT rispetto al gruppo T (P <0,001). Non si sono riscontrati cambiamenti della forza massima durante le sessioni del test nel gruppo T. Tuttavia, il gruppo NT ha mostrato incrementi (P ​​<0,001) di carico di lavoro assoluto, carico di lavoro indicizzato rispetto alla massa magra e un aumento percentuale tra il 1° e 6° test in tutti i segmenti: sono stati riscontrati incrementi del 37% nei bicipiti, del 38% nella posizione supina, del 40 % nella puleggia e del 44% nel leg press.
Conclusione. I soggetti senza esperienza nell’allenamento di resistenza hanno mostrato miglioramenti di forza massima volontaria dinamica con l’aumento del numero delle sessioni di prova, indicando l’effetto di familiarizzazione e apprendimento. Inoltre, è stato riscontrato che i soggetti con esperienza di allenamento con i pesi necessitavano solo di una sessione di prove 1RM per ottenere la forza dinamica massima volontaria nei diversi tipi di esercizi utilizzati.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina