Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 September;172(9) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 September;172(9):739-42

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 September;172(9):739-42

lingua: Inglese

Un rara causa di ematuria: metastasi peniena di cancro alla prostata

Demir A. 1, Akin Y. 2, Yapicier O. 3, Basara I. 4

1 Department of Urology Damla Hospital, Elazig, Turkey;
2 Department of Urology Erzincan University School of Medicine Erzincan, Turkey;
3 Department of Pathology, Anadolu Hospital Gebze/Kocaeli, Turkey;
4 Department of Radiology Harput State Hospital, Elazig, Turkey


PDF  


Nonostante la ricca vascolarizzazione e la circolazione complessa, la metastasi al pene è rara. I sintomi più comuni sono indurimento del pene, gonfiore e lesioni nodulari palpabili sul pene. Questi pazienti hanno una prognosi sfavorevole in diverse modalità di trattamento. La comparsa di disseminazione è ancora controversa e non vi è una terapia efficace. In questa sede presentiamo un paziente ricoverato con i principali disturbi di ematuria. Dopo le valutazioni cliniche, radiologiche e patologiche, al paziente è stata diagnosticata una causa molto rara di ematuria: metastasi peniena di cancro alla prostata. In letteratura, questo è il primo caso di cancro alla prostata con metastasi del pene presentatasi con ematuria. Nel follow-up, sebbene sottoposto a chemioterapia, è deceduto 10 mesi dopo la diagnosi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail