Ricerca avanzata

Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Luglio-Agosto;172(7-8) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Luglio-Agosto;172(7-8):653-7

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOGAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia

Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Mensile

ISSN 0393-3660

Online ISSN 1827-1812

 

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Luglio-Agosto;172(7-8):653-7

 CASI CLINICI

Mastite granulomatosa idiopatica associata a risperidone: segnalazione clinica

Cremona F., Tosto C., Agnello G.

Department of General Surgery and Metabolic Diseases, Paolo Giaccone General Hospital Palermo, Italy

Obiettivo. La mastite granulomatosa è una rara malattia infiammatoria benigna del seno, caratterizzata dalla presenza di granulomi non caseosi non di origine infettiva, patologicamente non dissimile da un carcinoma. La diagnosi differenziale con la malattia tumorale maligna del seno non è facile, quindi spesso inizialmente si giunge a una diagnosi errata, tardando il trattamento corretto. La biopsia è necessaria per la corretta diagnosi e non vi è ancora alcun trattamento generalmente accettato. Nella nostra esperienza un approccio conservativo sembra essere adeguato nella maggior parte dei casi e, a nostro avviso, il trattamento chirurgico è la migliore terapia. Un’altra opzione è un lungo/medio trattamento steroideo. È obbligatorio escludere cause infettive di mastite granulomatosa prima di avviare una terapia corticosteroidea.
Metodi. Nella nostra paziente il trattamento chirurgico è stato effettuato eseguendo una escissione della lesione intera, e successivamente è stata eseguita una terapia neoadiuvante con farmaci corticosteroidei.
Risultati. La paziente ha mostrato un beneficio immediato, con risoluzione clinica-strumentale della malattia. Il follow-up (in corso) non ha mostrato recidiva del quadro patologico, non ha mostrato complicazioni, rendendo sicuri gli autori della efficacia del trattamento chirurgico.
Conclusioni. Lo scopo di questo studio era descrivere la clinica, l’imaging, le caratteristiche patologiche della mastite granulomatosa lobulare della nostra paziente, discutere dei protocolli diagnostici e terapeutici che abbiamo usato per la diagnosi e infine analizzare il trattamento di questa rara malattia. Gli autori ribadiscono che credono nel trattamento chirurgico, come unica procedura, eseguita da sola o in combinazione con la terapia corticosteroidea, per la cura dei pazienti.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina