Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Giugno;172(6) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Giugno;172(6):471-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Giugno;172(6):471-8

lingua: Inglese

Assunzione di sostanze nutritive e livello di ferro nel sangue di praticanti di karate Giapponesi d’élite

Miyahara K. 1, Iide K. 2, Yoshimura Y. 3, Tai K. 4, Miyamoto N. 5, Imamura H. 1

1 Depatment of Health and Nutrition Faculty of Health Management Nagasaki International University Nagasaki, Japan;
2 Department of Physical Education Faculty of Physical Education International Pacific University, Okayama, Japan;
3 Department of Food Nutrition Faculty of Food Science and Nutrition Beppu University, Oita, Japan;
4 Department of International Tourism Faculty of Human Sociology Nagasaki International University Nagasaki, Japan;
5 Department of Health and Nutrition Faculty of Health and Welfare Nishikyushu University, Saga, Japan


PDF  


Obiettivo. Gli obiettivi di questo studio erano: 1) raccogliere dati di base sull’assunzione di sostanze nutritive al fine di consigliare gli atleti sulle pratiche nutrizionali che possono migliorare le prestazioni e 2) valutare l’assunzione di ferro nella dieta e il livello di ferro nel sangue dei praticanti di karate giapponesi altamente competitivi.
Metodi. I soggetti sono stati divisi in 4 gruppi: sparring 19 uomini (M-Spar Group), kata 8 uomini (M-Kata Group), sparring 11 donne (W-Spar Group) e 7 donne praticanti kata (W-Kata Group).
Risultati. La percentuale di energia da carboidrati variava dal 55% al 59,8%, da grassi dal 27,6% al 31,4% e da proteine dal 12,7% al 14,2%. Le assunzioni medie di vitamina B1 erano inferiori alle rispettive quote giornaliere raccomandate (RDA) per tutti i gruppi. Le assunzioni medie di ferro erano più elevate nei gruppi maschili, ma inferiori nei gruppi di sesso femminile rispetto alle rispettive RDA. È stata riscontrata un’elevata prevalenza di emolisi in entrambi i sessi. Tuttavia, un’elevata prevalenza di impoverimento di ferro è stata riscontrata solo in atleti di sesso femminile, mentre solo uno dei praticanti maschi presentava una carenza di ferro.
Conclusioni. È auspicabile aumentare la quantità di pasti con maggiori livelli di cereali, verdure, frutta, latte e prodotti caseari. I dietologi devono lavorare a stretto contatto con gli allenatori per fornire informazioni nutrizionali utili, poiché alcuni praticanti di sparring si impegnano in pratiche pericolose per ottenere una rapida perdita ponderale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail