Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Giugno;172(6) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Giugno;172(6):443-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Giugno;172(6):443-8

lingua: Inglese

Trattamento endovascolare della malattia femoropoplitea occlusiva: angioplastica trans-luminale percutanea o stenting?

Steiner S. 1, Abbruzzese E. 2, La Marca R. 3, Ehlert U. 2

1 Institute of Sport Science, University of Berne, Berne, Switzerland;
2 Department of Clinical Psychology and Psychotherapy, University of Zurich, Zurich, Switzerland;
3 Department of Epidemiology and Public Health Psychobiology Group, University College London, London, UK


PDF  


Quella endovascolare è una modalità di trattamento consolidata per la malattia femoropoplitea occlusiva. Tuttavia, vi sono risultati contrastanti in merito alla scelta di applicare l’angioplastica transluminale percutanea (PTA) o lo stenting (ST). Obiettivo del presente articolo è stato quello di effettuare una review sistematica degli studi più recenti presenti nella bibliografia internazionale, nei quali i risultati dei due metodi vengono posti a confronto al fine di determinare, utilizzando i criteri standard basati sulle evidenze, la sicurezza e l’efficacia dei due metodi. Abbiamo effettuato una ricerca nei database Medline/PubMed e Cochrane, per il periodo compreso tra gennaio 1999 e dicembre 2010, con un’ulteriore ricerca nelle bibliografie degli articoli per individuare gli studi che trattano l’argomento di questa review sistematica. La ricerca è stata ristretta a meta-analisi e studi randomizzati o non controllati. La valutazione critica degli studi è stata effettuata in base al fattore di impatto della rivista scientifica sulla quale erano stati pubblicati. Sedici studi sono stati considerati appropriati e collegati alla ricerca di questa review. Sono state incluse tre meta-analisi, dodici studi randomizzati controllati e uno studio di coorte. Esiste una grande divergenza di opinioni in merito alla scelta di utilizzare l’angioplastica transluminale percutanea o lo stenting nel trattamento di questa specifica malattia vascolare a causa del suo background complicato o della comparsa di nuove tecniche e materiali. Sfortunatamente, i recenti studi non sono riusciti a fornire risposte chiare. Vi è una chiara necessità di nuovi studi ben progettati che includano un maggior numero di partecipanti al fine di stabilire il potenziale beneficio di ciascun metodo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail