Ricerca avanzata

Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Gennaio-Febbraio;172(1-2) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Gennaio-Febbraio;172(1-2):35-42

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOGAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia

Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Mensile

ISSN 0393-3660

Online ISSN 1827-1812

 

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2013 Gennaio-Febbraio;172(1-2):35-42

 ARTICOLI ORIGINALI

Fattori predittivi della performance nelle atlete di judo: nozioni derivanti da 27 allenatori europei d’élite

Krstulovic S., Sekulic D.

Faculty of Kinesiology, University of Split, Split, Croatia

Obiettivo. Identificare e classificare i fattori predittivi della performance atletica delle atlete di judo osservati in tre gruppi di peso corporeo.
Metodi. Nel presente studio, abbiamo intervistato 27 allenatori di judo d’élite e abbiamo chiesto loro di classificare l’importanza di diverse variabili di fitness fisico generale e di forza specifica per il successo delle atlete di judo. Gli allenatori hanno giudicato l’importanza di ciascun fattore in maniera separata per tre gruppi di peso corporeo: pesi leggeri (<52 kg), pesi medi (53 - 63 kg) e pesi massimi (> 63 kg). Inoltre, abbiamo stabilito coefficienti di concordanza al fine di valutare l’accordo tra i rispondenti (allenatori di judo) sui fattori predittivi del successo nel judo.
Risultati. Il coefficiente tau di Kendall ha mostrato un elevato accordo tra i rispondenti (0,56). Tra i fattori generali, gli allenatori hanno classificato il fitness fisico come il fattore più importante, seguito dalla conoscenza tecnica e tattica, dal profilo fisico, dall’intelligenza sport-specifica e dalla costituzione corporea, con nessuna differenza nelle strutture gerarchiche tra le categorie di peso corporeo. Le atlete di peso medio e peso massimo beneficiano maggiormente della forza massimale, mentre le abilità motorie della velocità e della resistenza muscolare sono state giudicate come i fattori più importanti nelle atlete di peso leggero.
Conclusioni. Possiamo concludere dicendo che le abilità motorie della velocità e della resistenza muscolare sono fattori predittivi significativi del successo sportivo nelle judoiste di peso leggero, con la forza massimale più strettamente collegata alla performance nei pesi medi e nei pesi massimi delle atlete di judo. È interessante notare che gli esperti condividono l’opinione che la resistenza sia uno dei più importanti fattori di fitness fisico a prescindere dalla categoria di peso.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina