Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 December;171(6) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 December;171(6):755-65

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 December;171(6):755-65

lingua: Inglese

Tecniche diagnostiche endovascolari e terapie dell’insufficienza venosa cerebrospinale cronica

Petrov I., Grozdinski L., Martinov I., Iliev N., Kaninski G.

Clinic of Cardiology and Angiology, Tokuda Hospital, Sofia, Bulgaria


PDF  


Obiettivo. Determinare la frequenza, la natura e la localizzazione della stenosi venosa nella vena giugulare ed azygos tra i pazienti affetti da insufficienza venosa cerebrospinale cronica (chronic cerebrospinal venous insufficiency, CCSVI) e sclerosi multipla (multiple sclerosis, MS). Eseguire terapia endovascolare e registrare i relativi effetti clinici.
Metodi. Attraverso l’utilizzo degli ultrasuoni, la CCSVI è stata osservata in 123 pazienti affetti da MS. Nel gruppo CCSVI, è stata eseguita la venografia sulla vena giugulare interna (internal jugular vein, IJV) e della vena azygos. Sono state registrate le stenosi venose. Sono stati effettuati dei trattamenti endovascolari con dilatazione tramite palloncino e impianto di stent. Sono stati poi valutati gli effetti post-procedurali precoci e tardivi.
Risultati. Durante la flebografia, sono state osservate le stenosi a livello della IJV e/o della vena azygos in tutti i pazienti affetti da CCSVI. Tra i 123 pazienti sono state registrate l’87% di stenosi. Mentre il 67,4% di stenosi sono state osservate a livello della vena azygos. Sono stati eseguiti un totale di 161 interventi di dilatazione della IJV e 77 della vena azygos. Sono stati impiantati un totale di 55 stent nella IJV e 6 nella vena azygos. 299 procedure endovascolari sono state condotte nell’81% di tutte le vene cerebrospinali presenti. Gli esami Doppler post-procedurali hanno registrato un incremento di diametro nella IJV ed un aumento del flusso venoso. Miglioramenti clinici precoci sono stati registrati nell’87% dei pazienti trattati. Tre mesi dopo il trattamento, sono stati osservati miglioramenti clinici nel 63% dei pazienti. Il punteggio medio EDSS è migliorato passando da 5,3 a 4,7.
Conclusioni. Attraverso l’uso della flebografia sono state osservate le stenosi nel 90% delle vene dei pazienti affetti da CCSVI. I miglioramenti clinici precoci e tardivi sono stati registrati dopo terapia endovascolare.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail