Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 December;171(6) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 December;171(6):749-54

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 December;171(6):749-54

lingua: Italiano

Uno studio riguardo la compliance e le difficoltà nel seguire una dieta priva di glutine in una casistica di 141 adulti affetti da m. celiaca in provincia di Trento

Pedrolli C., Costa A.

Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica Ospedale S. Chiara, Trento, Italia


PDF  


Obiettivo. Ci si è proposti di conoscere meglio la compliance e i problemi nel seguire una dieta “gluten-free” (GFD) in un campione di celiaci adulti.
Metodi. È stato predisposto un questionario che è stato inviato a un campione di celiaci in cui accanto a dati anagrafici venivano richieste notizie sulla sintomatologia della CD e i problemi connessi con la GFD.
Risultati. Hanno risposto a questo questionario tutti (100%) i 141 pazienti invitati. Il campione era composto da 29 maschi (20,5%), 112 femmine (79,5%) di età media 37,5±12,5. Si sono richiesti i sintomi di esordio che hanno portato alla diagnosi di malattia celiaca (CD); le indicazioni date dal medico di riferimento e, in caso di invio a dietista/dietologo, quali altre informazioni erano state fornite. Si sono poi richiesti la frequenza con la quale vengono assunti cibi contenenti glutine, gli eventuali sintomi che ciò comporta e quali erano le principali difficoltà incontrate nel seguire la GFD.
Conclusioni. Nonostante la GFD sia al momento attuale l’unica terapia riconosciuta per la CD, la sua aderenza stretta comporta ancora dei problemi in una casistica di adulti affetti da CD. Nuovi sforzi servono per migliorare tale aderenza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail