Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 Ottobre;171(5) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 Ottobre;171(5):639-51

ULTIMO FASCICOLOGAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 Ottobre;171(5):639-51

lingua: Inglese

Relazione tra le capacità sportive e l’attività fisica negli adolescenti

Mikaelsson K. 1, Lysholm J. 2, Nyberg L. 1, Michaelson P. 1

1 Luleå University of Technology, Department of Health Science, Division of Health and Rehabilitation;
2 Umeå University, Department of Surgical and Perioperative Sciences-Orthopedics


PDF  ESTRATTI


Obiettivo. L’attività e l’abilità fisiche sono importanti parametri legati alla salute per tutti i gruppi di età. Finora, poco si conosce sulle relazioni tra le abilità fisiche e l’attività fisica tra gli adolescenti, argomento utile per decidere di lasciare l’educazione fisica nella scuola dell’obbligo. Scopo di questo studio è stato indagare, tra i ragazzi diplomati di una scuola secondaria superiore, su come le abilità fisiche siano relazionate al dispendio di energia rispetto l’attività fisica a differenti livelli e rispetto la quantità di tempo speso nel praticarla.
Metodi. In totale, hanno partecipato 99 studenti della classe terza di una scuola secondaria superiore. I livelli di attività fisica ed il tempo speso nel farla sono stati valutati utilizzando il questionario internazionale di attività fisica (International Physical Activity Questionnaire, IPAQ). Il dispendio energetico è stato calcolato sulla base della quantità di attività fisica determinata dal questionario IPAQ. Le abilità fisiche dei partecipanti sono state valutate misurando il VO2max, la forza muscolare e le misurazioni dell’equilibrio. La relazione tra attività e abilità fisiche è stata analizzata attraverso modelli di regressione lineare.
Risultati. È stata osservata una relazione significativa tra unità di equivalenti metabolici (METs) totali e capacità aerobica (R2=0,15), piegamenti (R2=0,08) ed esercizi addominali (R2=0.07). Si è rivelata fortemente significativa la relazione tra i METs delle attività ad alta intensità (Vigorous activity METs) e capacità aerobica (R2=0,23), piegamenti (R2=0,18) ed esercizi addominali (R2=0,10). L’analisi di regressione per i METs delle attività moderate (Moderate activity METs), i METs spesi durate delle camminate (Walking activity METs ) ed il tempo speso nell’eseguirlo non hanno mostrato relazioni significative.
Conclusioni. Per gli adolescenti, l’intensità dell’attività fisica è importante per raggiungere un’alta capacità aerobica, mentre la quantità di tempo impiegato non influisce sulle capacità fisiche.

inizio pagina