Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 Agosto;171(4) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 Agosto;171(4):529-32

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 Agosto;171(4):529-32

lingua: Inglese

Intubazione prolungata in un bambino con sindrome di Williams sviluppata in seguito ad anestesia e non diagnosticata

Barbara D., Long T., Wass C., Hartman W.

Department of Anesthesiology , Mayo Clinic, Rochester, MN, USA


PDF  


La sindrome di Williams è una patologia genetica rara caratterizzata da stenosi aortica sopravalvolare e stenosi dell’arteria polmonare. Riportiamo il caso di un bambino di 52 giorni, in precedenza sano, con un forte rumore sistolico, sottoposto a erniorrafia inguinale dopo un’anestesia ordinaria fatta per un’iniziale riparazione del danno. Appena estubato, il paziente ha presentato respiro faticoso con progressione in apnea e necessità di reintubare. Dopo trattamento e osservazione durante la notte, è stato estubato con successo e senza complicazioni. Un’analisi più approfondita ha rivelato una grave stenosi bilaterale dell’arteria polmonare, che ha condotto a diagnosticare la sindrome di Williams. A nostra conoscenza, questo è il primo caso descritto di sindrome di Williams non diagnosticata come causa di intubazione postoperatoria prolungata.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail