Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 August;171(4) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 August;171(4):417-24

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 August;171(4):417-24

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Effetti di un allenamento aerobico e di resistenza della durata di 13 settimane in adulti con diabete di tipo 2

Fiani C. 1, Monteiro L. 1, Foss Freitas M. C. 1, Zanetti M. L. 2, Foss M. 1

1 Divisions of Endocrinology and Metabolism, Department of Medicine, Ribeirão Preto Medical School, São Paulo University, Brazil;
2 Associate Professor, University of São Paulo at Ribeirão Preto College of Nursing, WHO Collaborating Centre for Nursing Research Development, Brazil


PDF  


Obbiettivo. Lo studio è stato impostato per determinare gli effetti del solo allenamento aerobico e della sola resistenza sull’emoglobina glicosilata (HbA1c), sul glucosio plasmatico e sul controllo della pressione sanguigna in adulti affetti da diabete di tipo 2 (type 2 diabetes, T2DM).
Metodi. In uno studio descrittivo, quantitativo, di gruppi incrociati, 26 soggetti volontari sono stati divisi in due gruppi: 13 soggetti nel gruppo in aerobiosi (G1) divisi in donne=53,8% e uomini=46,2% di età=61,5±8,1 anni, che hanno eseguito un esercizio di camminata; e 13 soggetti nel gruppo di resistenza (G2) divisi in donne=84,6% e uomini=15,4% di età=61±9,1 anni che hanno eseguito un programma di allenamento sotto sforzo consistente in una sessione di bodybuilding. La HbA1c, la pressione sanguigna e il glucosio plasmatico sono stati misurati prima dell’allenamento e dopo 13 settimane dallo stesso.
Risultati. I 13 soggetti del gruppo di resistenza hanno presentato una diminuzione della pressione del sangue dopo il programma di allenamento sotto sforzo. Le differenze medie dei livelli di glucosio plasmatico prima e dopo l’allenamento si sono mostrate più alte in entrambi i gruppi (P<0,05). Nel gruppo di resistenza è stata osservata una diminuzione della HbA1c (P<0,05). I partecipanti hanno acquisito un miglioramento nella glicemia capillare, nella pressione del sangue e nei livelli di HbA1c.
Conclusioni. I nostri risultati mostrano che il solo allenamento aerobico e la sola resistenza migliorano i livelli di HbA1c, di glucosio e di pressione sanguigna degli individui affetti da T2DM. Proponiamo di includere una componente di resistenza in un ottimale programma di allenamento per gli individui con diabete per migliorare efficacemente il profilo glicemico globale così da ridurre il rischio di complicanze a lungo termine nel T2DM.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail