Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 June;171(3) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 June;171(3):263-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 June;171(3):263-8

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Confronto della cinetica di ossigenazione e della sensazione soggettiva di affaticamento muscolare in seguito ad esercizio fisico in regime di carico di lavoro progressivo e di carico di lavoro costante con contrazione volontaria massima

Demura S. 1, Aoki H. 2, Kawabata H. 1

1 Graduate School of Natural Science and Technology, Kanazawa University, Ishikawa, Japan;
2 Kanazawa College of Art, Ishikawa, Japan


PDF  


Obiettivo. Questo studio ha avuto lo scopo di confrontare la cinetica di ossigenazione muscolare e la sensazione soggettiva di affaticamento (subjective muscle-fatigue sensation, SMS) durante uno sforzo muscolare sostenuto in regime di carico di lavoro progressivo (progressive workload, PW) e costante (constant workload, CW) con contrazione volontaria massima.
Metodi. I soggetti presi in esame erano 15 giovani uomini (età media 24,5±4,4 anni, altezza media 171,7±4,3 cm, peso medio 65,6±5,6 kg). Nessun soggetto era mancino. Hanno tutti eseguito una contrazione volontaria massima (100% maximal voluntary contractions, MVC) per 180 secondi in regime di CW e 20% di MVC per 10 secondi seguita da 30%, 40%, 50%, 60% e 70% di MVC per 20 secondi ognuna e, infine, 80% di MVC per 10 secondi in regime di PW. Le misurazioni della cinetica di ossigenazione muscolare e della SMS sono state prese durante queste attività utilizzando la scala BORG CR10. I parametri di valutazione sono stati i seguenti: tempo impiegato per raggiungere il rapporto minimo emoglobina/mioglobina ossigenate (oxygenation- haemoglobin/myoglobin, Oxy-Hb/Mb), tempo impiegato per raggiungere il rapporto massimo emoglobina/mioglobina deossigenate (deoxygenation-hemoglobin/myoglobin, Deoxy-Hb/Mb), la SMS media e il tempo relativo al valore di SMS più alto ad intervalli di 10 secondi. Il tempo necessario per raggiungere la Oxy-Hb/Mb minima e quello per raggiungere la massima Deoxy-Hb/Mb sono stati significativamente più bassi in regime di CW rispetto PW.
Risultati. È stata riscontrata una moderata relazione significativa tra i due regimi di carico di lavoro su tutti i parametri presi in esame. La SMS media era significativamente più alta in regime di CW, ma il tempo relativo al valore di SMS maggiore era significativamente più basso.
Conclusioni. Per concludere, la cinetica di ossigenazione muscolare differisce tra i regimi di CW e PW durante sforzo muscolare intenso. Il regime di PW può determinare un minore dolore muscolare ed un ritardo nel picco di affaticamento muscolare.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail