Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 April;171(2) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 April;171(2):165-72

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 April;171(2):165-72

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Stima del massimo apporto di ossigeno dalla valutazione dello sforzo percepito dedotto durante test submassimale nei ciclisti professionisti

Coquart J. B. J. 1, Eston R. 2, Nycz M. 3, Grosbois J.-M. 4, Garcin M. 5, 6

1 CETAPS, Faculty of Sport Sciences, University of Rouen, Mont Saint Aignan, France; 2 School of Health Sciences, University of South Australia, Adelaide, Australia; 3 Quality Cell, German and Gauthier Hospital, Béthune, France; 4 Department of Pneumology, Germon and Gauthier Hospital, Béthune, France; 5 Univ Lille Nord de France, Lille, France; 6 UDSL, Ronchin, France


PDF  


Obiettivo. L’obbiettivo del presente studio è stato testare la validità e l’accuratezza della stima dell’apporto massimo di ossigeno (VO2max) dalla valutazione dello sforzo percepito (ratings of perceived exertion, RPE), durante test submassimale nei ciclisti professionisti. Metodi. Dodici ciclisti professionisti hanno eseguito un test di esercizio graduato (graded exercise test, GXT) ed un test con carico di lavoro randomizzato (randomised workloads, TRW) su una bicicletta-ergometro. L’apporto di ossigeno (VO2) e la RPE sono stati misurati a 150, 200, 250 e 300 Watts (W) durante entrambi i test, mentre la VO2max effettiva è stata determinata alla fine della GXT. La regressione lineare individuale tra la VO2 e la RPE sono state estrapolate dalla RPE 19 allo scopo di valutare la VO2max di ogni test. La VO2max effettiva e stimata dalla GXT e dalla TRW non erano significativamente differenti (65,0±6,9, 68,3±8,8 e 73,1±12,0 ml.kg-1.min-1, rispettivamente; P>0,05).
Risultati. La VO2max stimata è risultata significativamente correlata alla VO2max effettiva in tutti i test (P≤0,05; r≥0,57). Il bias e i limiti al 95% dell’analisi della concordanza sono stati -3,3±14,5 and -8,1±17,7 ml.kg-1.min-1 rispettivamente per GXT e TRW.
Conclusioni. I risultati suggeriscono che solo la RPE dedotta durante la GXT sub massimale può essere usata per stimare la VO2max nei ciclisti professionisti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail