Ricerca avanzata

Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 Febbraio;171(1) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 Febbraio;171(1):53-7

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOGAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia

Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Mensile

ISSN 0393-3660

Online ISSN 1827-1812

 

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2012 Febbraio;171(1):53-7

 ARTICOLI ORIGINALI

Taglio cesareo, tecniche e materiali di sutura a confronto

Croce P., Perotti D., Frigoli A., Quirino L., Di Mario M.

U.O. di Ostetricia e Ginecologia 2 Dipartimento Materno-Infantile A.O. Lodi, Lodi, Italia

Obiettivo. Abbiamo studiato due tecniche di sutura cutanea del taglio cesareo, confrontando la soddisfazione della paziente, il risultato estetico, il dolore, le complicanze e il costo.
Metodi. 362 donne sottoposte a taglio cesareo sono state suddivise in due gruppi: nel primo (A) la sintesi cutanea è stata fatta con 2-Octyl Cianoacrilato (2-OCA), nel secondo (B) con intradermica di Vicryl 2/00, Steri-Strip e Tegaderm + Pad* (TP). Il dolore è stato valutato con scala analogica visiva; i controlli sono stati fatti a 4 giorni e a 2 mesi dall’intervento.
Risultati. La durata dell’intervento, il dolore, il risultato estetico, le complicanze, la soddisfazione della paziente sono stati sovrapponibili, il costo significativamente inferiore nel gruppo (A).
Conclusioni. L’utilizzo della sutura intradermica con Steri-Strip* e (TP) si è dimostrata una tecnica poco costosa, di facile esecuzione e gradita alle pazienti.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina