Ricerca avanzata

Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2011 Dicembre;170(6) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2011 Dicembre;170(6):425-31

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOGAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia

Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Mensile

ISSN 0393-3660

Online ISSN 1827-1812

 

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2011 Dicembre;170(6):425-31

 ARTICOLI ORIGINALI

Attività ambulatoria: indicatori di cambiamenti nella capacità funzionale muscolo-scheletrica nell’anziano

Kaasik P. 1, Aru M. 1, Alev K. 1, Pehme A. 2, Sagim J. 1, Seene T. 1

1 Institute of Exercise Biology and Physiotherapy, University of Tartu, Tartu, Estonia
2 Institute of Sport Pedagogy and Coaching, University of Tartu, Tartu, Estonia

Obiettivo. Scopo di questo studio è stato esaminare la possibilità di valutare lo sviluppo della sarcopenia e dei glucocorticoidi responsabili di miopatia sulla base delle variazioni di risultati monitorati durante l’attività ambulatoria.
Metodi. A 48 ratti Wistar di 16 settimane e di 120 settimane é stato somministrato per via intraperitoneale del desametasone in dose pari a 100 g/100 g di massa corporea nell’arco di 10 giorni. Sono state misurate: l’attività ambulatoria, la forza muscolare, la sarcopenia, la degradazione e la velocità di sintesi delle proteine miofibrillari. É stato utilizzato il coefficiente di correlazione di Pearson come caratteristica di associazione, e l’analisi statistica è stata effettuata usando il software R versione 2.6.1 e MS Excel.
Risultati. I risultati di questo studio mostrano che il monitoraggio dell’attività ambulatoria è un indicatore attendibile della perdita di massa muscolare con l’avanzare dell’età e che i glucocorticoidi provocano miopatia come risultato di un incremento della degradazione proteica e del decremento della velocità di sintesi. La perdita di massa muscolare nei soggetti anziani è in accordo con il decremento della forza muscolare. La perdita di forza muscolare è un indicatore della riduzione della qualità della vita con l’invecchiamento e le patologie muscolari.
Conclusioni. Il presente studio mostra che i cambiamenti molecolari dell’apparato contrattile riflettono il livello di attività ambulatoria ed indicano le variazioni dello stato funzionale dell’apparato contrattile muscolo-scheletrico. Questa conoscenza può essere importante ed utile nella riabilitazione e nella medicina preventiva.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina