Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2011 Aprile;170(2) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2011 Aprile;170(2):73-82

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2011 Aprile;170(2):73-82

lingua: Inglese

Fattori rilevanti della prova di estensione funzionale

Uchiyama M., Demura S.

1 Research and Education Center for Comprehensive Science, Akita Prefectural University Kaidobata-Nishi, Shimoshinjo-Nakano, Akita, Japan
2 Graduate School of Natural Science and Technology, Kanazawa University, Kakuma, Kanazawa, Ishikawa, Japan


PDF  


Obiettivo. Questo studio aveva l’obiettivo di individuare la correlazione tra le performances in due tipologie diverse di prova di estensione funzionale (PEF) (PEF normale e PEF con una striscia elastica) e varie componenti di fitness fisica.
Metodi. A dodici soggetti di sesso maschile sani sono stati misurati i dati antropometrici, la forza muscolare (forze di plantarflessione, dorsiflessione, flessione ed estensione del ginocchio), la flessibilità (massimo range statico di movimento della spalla, dell’anca e della caviglia, test di rotazione spinale, e sit-and-reach test), e l’equilibrio (equilibrio su una sola gamba); i partecipanti allo studio hanno effettuato due tipologie di PEF. La performance in entrambi i PEF è stata valutata attraverso la “reach distance”, il movimento di reaching (angoli di rotazione di spalla, anca e caviglia), le ampiezze delle oscillazioni del centro di pressione (COP) medio-laterale e antero-posteriore, e l’elettromiografia integrata di superficie (iEMG) dell’arto inferiore.
Risultati. Sono state dimostrati significativi coefficienti di correlazione tra entrambe le PEF per 8 parametri, escludendo l’angolo di flessione della spalla e l’ampiezza di oscillazione del COP medio-laterale durante il movimento di reaching. La distanza di reach della PET normale ha mostrato una correlazione positiva e significativa con l’angolo di flessione della spalla durante il reaching ed una correlazione negativa e statisticamente significativa con la iEMG del muscolo gastrocnemio. La reach distance della PEF con striscia elastica ha riportato una correlazione positiva e significativa con l’angolo di flessione della spalla durante il reaching.
Conclusioni. I punteggi della PEF normale e della PEF con striscia elastica hanno una scarsa relazione con l’equilibrio statico, la flessibilità e la forza dei muscoli dell’arto inferiore. I punteggi di entrambi i tests valutano pressochè gli stessi elementi di fitness fisica e correlano con l’angolo di flessione dell’articolazione scapolare durante il movimento di reaching.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail