Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2010 August;169(4) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2010 August;169(4):137-48

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2010 August;169(4):137-48

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Il genotipo della visfatina può influenzare gli effetti dell’estratto di tè verde (Camellia sinensis) nei pazienti affetti da diabete di tipo II; un trial clinico di uno studio in doppio cieco confermato dal confronto con il placebo

Mirzaei K., Hosseinzadeh-Attar M. J., Hossein-Nezhad A., Karimi M., Kamalinejad M., Jafari N., Najmafshar A., Karimi F., Eshraghian M. R., Mohammadzadeh N., Larijani B.

1 Department of Nutrition and Biochemistry, school of Public Health and Institute of Public Health Tesearch, Tehran University of Medical Sciences, Tehran, Iran
2 Endocrinology and Metabolism Research Center, Tehran University of Medical Sciences, Tehran, Iran
3 Traditional Medicine Department, Faculty of Tradition Medicine, Tehran University of Medical Sciences, Tehran, Iran
4 Department of pharmacognosy+Faculty of pharmacology, Shahid Beheshtei University, Tehran, Iran.
5 Social Support Organization, Tehran, Iran
6 Department of Epidemiology and Statistic
Faculty of Public Health
Tehran University of Medical Sciences
Tehran, Iran


PDF  


Obiettivo. L’obbiettivo di questo studio è stato valutare gli effetti dell’estratto di tè verde (green tea extract, GTE) sul trattamento del diabete mellito di tipo 2 (type2 diabetes mellitus, T2DM) valutando il promotore del gene della visfatina (-4689G/T) la cui regione è stata registrata nel database dell’NCBI come SNPrs2110385. Il gene è localizzato sul cromosoma 7 (7q22.2).
Metodi. Un totale di 102 pazienti affetti da diabete di tipo 2 è stato diviso in maniera randomizzata in un gruppo di controllo e uno sottoposto a trattamento nell’ambito di un trial clinico in doppio cieco con-trollato con il placebo. Sono stati somministrati per 8 settimane 500 mg di GTE e il placebo. Sono stati misurati diversi parametri di laboratorio ed antropometrici quali: la valutazione del glucosio ematico (fasting blood glucose, FBG), il test orale di tolleranza al glucosio (oral glucose tolerance test, OGTT), il profilo lipidico ed emoglobinico (dell’emoglobina HbA1C), i livelli sierici di visfatina, adiponetina, insulina, l’indice di massa corporea (body mass index, BMI) e il rapporto vita-fianchi (waist hip ratio, WHR). L’analisi del genotipo per il gene SNP è stata effettuata tramite metodo RFLP-PCR.
Risultati. I livelli di trigliceridi e di colesterolo LDL sono diminuiti in maniera significativa nel gruppo trattato con GTE con genotipo TT (P<0,01). Riguardo il genotipo GG, solo il colesterolo totale ha avuto una significativa riduzione dopo un singolo trattamento con GTE (P<0,05). Abbiamo mostrato un decremento significativo di HbA1C ed un incremento di visfatina nel gruppo trattato con GTE dopo intervento (P=0,05 e P=0,03, rispettivamente). I nostri dati hanno mostrato una differenza non significativa nelle variazioni nel gruppo di controllo nel postoperatorio.
Conclusioni. Il genotipo della visfatina può modificare l’effetto dell’estratto di tè verde sul profilo lipidico attraverso differenti livelli di espressione della visfatina stessa. Ovviamente, saranno necessari ulteriori studi per chiarire la funzione della visfatina e del suo genotipo nel trattamento con GTE

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail