Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2010 Giugno;169(3) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2010 Giugno;169(3):99-105

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

REVIEW  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2010 Giugno;169(3):99-105

lingua: Inglese, Italiano

Valutazione del trauma dentario nel contenzioso medico-legale: caso clinico di frattura coronale amelo-dentinale complicata dell’incisivo centrale superiore

Volpe F.

Dentist free-trader


PDF  


L’autore propone un caso clinico relativo alla valutazione del danno, nell’ ambito di una consulenza tecnica d’ufficio (CTU), di una frattura coronale smalto-dentina con polpa necrotica (IV cl. di Ellis) dell’incisivo centrale sup. sx (21) conseguente a trauma da caduta. In modo esemplificativo sono state evidenziate le varie fasi che caratterizzano l’assunzione dell’incarico, gli obblighi etici e deontologici a cui attenersi, la stesura della perizia, partendo dal caso in oggetto, la modalità di quantificazione risarcitoria riferita alle consuetudini e alle recenti direttive medico-legali, per giungere, infine, a considerazioni relative all’attuale orientamento delle giurisprudenza nella valutazione risarcitoria del danno e dell’inviduazione dell’ascrittura della responsabilità, sempre in relazione al caso in oggetto.
L’incarico di CTU (consulente tecnico d’ufficio), anche in campo odontoiatrico è molto frequente, in quanto spesso si fa ricorso al contenzioso legale per dirimere situazioni nelle quali l’autorità giudicante si avvale di un esperto, le cui funzioni sono quelle di ampliare le conoscenze di merito del magistrato, a cui solo spetta il compito dirimente; il ricorso al contenzioso in ambito odontoiatrico è comunque ridotto rispetto ad altre branche della medicina, con liquidazioni di importi di risarcimento limitati, molto spesso, si risolve per via transattiva con la restituzione del corrispettivo pagato dal paziente a fronte di una prestazione non congrua (risoluzione del contratto per inadempienza).

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail