Ricerca avanzata

Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2010 Giugno;169(3) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2010 Giugno;169(3):77-82

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOGAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia

Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Mensile

ISSN 0393-3660

Online ISSN 1827-1812

 

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2010 Giugno;169(3):77-82

 ARTICOLI ORIGINALI

Concentrazione di citochine e proepcidina in pazienti sottoposti cronicamente a emodialisi

Valverde S., Fassina P., Mennella G., Trabuio E., Spinello M., Favaro P., Urso M., Antico F., Munaretto G., Gessoni G.

1 Transfusional Service, Chioggia Civil Hospital, Chioggia, Venice, Italy
2 Nephrology and Hemodialysis Units, Chioggia Civil Hospital, Chioggia, Venice, Italy
3 Laboratory Medicine Service, Chioggia Civil Hospital, Chioggia, Venice, Italy

Obiettivo. L’epcidina è un peptide cationico di 25 aminoacidi, prodotto dai epatociti come proEpcidina (pro-HEP). Tale peptide è dotato di generica attività antibatterica ed azione inibente l’assorbimento intestinale del ferro. La concentrazione di pro-HEP è ridotta in presenza di sovraccarico marziale e aumentata dai mediatori di flogosi, motivo per cui questa molecola potrebbe giocare un ruolo chiave nella patogenesi dell’anemia da malattia cronica. Scopo di questo studio è di valutare la relazione tra concentrazione di pro-HEP e citochine in un gruppo di pazienti sottoposti cronicamente a emodialisi.
Materiali e metodi. Sono stati studiati 61 soggetti emodializzati cronici e 34 candidati donatori di sangue. In questi soggetti sono stati dosati la pro-HEP e le seguenti citochine: IL1b, IL-6, IL-8, IL-10, e TNFa.
Risultati. Abbiamo osservato una differenza statisticamente significativa nel raffronto della concentrazione di pro-HEP, IL1b, IL-6, IL-8, IL-10, TNFa tra soggetti normali e pazienti emodializzati. Utilizzando il metodo di Spearman abbiamo osservato, negli emodializzati, una correlazione positiva tra concentrazione di pro-HEP e livelli sierici di IL1b e IL-6.
Conclusioni. In questo studio abbiamo osservato aumento della concentrazione di pro-HEP nei soggetti emodializzati, ed una correlazione positiva tra la sua concentrazione ed i livelli sierici di IL1b e IL-6. Questi dati portano ad ipotizzare che la induzione della pro-HEP da parte di alcune citochine possa essere una componente della risposta infiammatoria di tipo II.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina