Ricerca avanzata

Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2009 Ottobre;168(5) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2009 Ottobre;168(5):283-7

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOGAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2009 Ottobre;168(5):283-7

 ARTICOLI ORIGINALI

Uno studio per immagini della milza e di patologie autoimmunitarie

Pascalis L., Saba L., Pia G., Mallarini G.

Department of Radiology, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Cagliari, Polo di Monserrato, Monserrato, Cagliari, Italy

Obiettivo. Alcuni autori hanno descritto un incremento nelle dimensioni della milza in pazienti affetti da patologia autoimmunitaria durante la fase di riattivazione in quei casi in cui la patologia non è sotto controllo poli-farmacologico. L’obiettivo di questo studio era di valutare, utilizzando diverse metodiche di diagnostica per immagine, i cambiamenti dimensionali della milza in pazienti affetti da patologie autoimmunitarie.
Metodi. Gli autori hanno analizzato 406 pazienti (affetti o meno da patologia autoimmunitaria) mediante ecografia, TC e RMN con l’obiettivo di confrontare e di valutare i cambiamenti delle dimensioni della milza nelle patologie autoimmunitarie. I pazienti sono stati suddivisi in gruppi in base alla tecnica di diagnostica per immagini impiegata e in base alla presenza/assenza di una patologia autoimmunitaria.
Risultati. Un incremento delle dimensioni della milza è stato osservato durante la fase acuta o di riacutizzazione di una patologia autoimmunitaria (P=0,01). Alla TC le dimensioni della milza erano 10,68±1,03 e 8,13±0,91 nella fase acuta e nella fase di remissione, rispettivamente. Alla RMN, le dimensioni della milza erano 10,91±1,07 cm e 8,26 cm±0,46, rispettivamente.
Conclusioni. La valutazione morfologico-dimensionale della milza in pazienti affetti da patologia autoimmunitaria è importante: infatti, in questi pazienti, vi è un aumento statisticamente significativo dei diametri della milza.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina