Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2009 Aprile;168(2) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2009 Aprile;168(2):81-88

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2009 Aprile;168(2):81-88

lingua: Inglese

Variazioni del DNA dei geni del sistema renina-angiotensina nella costituzione Sasang

Lee S. Y. 1, Kang B. Y. 2

1 Department of Pharmacy Sahmyook University Seoul, Korea
2 College of Physical Education Hanyang University Seoul, Korea


PDF  


Obiettivo. La medicina costituzionale Sasang è una branca della medicina orientale, e comprende quattro caratteristiche fisiche, quali Taeumin, Taeyangin, Soumin e Soyangin. Attualmente, diversi gruppi di studio si stanno interessando di fattori genetici della costituzione Sasang, e hanno approfondito la relazione esistente tra la costituzione Sasang e alcuni geni candidati, tra cui il sistema HLA e il gene Angiotensin I converting enzyme (ACE). Tuttavia, fino ad ora non è stata stabilita alcuna relazione precisa tra questi geni candidati e la costituzione Sasang.
Metodi. Per valutare la relazione tra componenti genetiche (geni dell'angiotensinogeno, ACE e del recettore tipo 1 per l'angiotensina II) della costituzione RAS e Sasang, gli autori hanno effettuato gli studi di associazione utilizzando i polimorfismi dei geni come marcatori genetici complessivamente in 99 soggetti coreani (Taeyang, 3 casi; Taeum, 25 casi, Soyang 41 casi; Soeum 30 casi). Le distribuzioni del genotipo di ciascun gene candidato sono state determinate con i metodi della PCR-RFLP e dell'elettroforesi su gel agarosio.
Risultati. Non sono state evidenziate differenze statisticamente significative nelle frequenze genotipiche dei tre geni candidati in ciascun gruppo (P>0,05). Tuttavia, le frequenze genotipiche dei tre geni candidati erano simili ai dati provenienti da altre popolazioni dell'Asia, ma considerevolmente differenti da quelle delle popolazioni caucasica e africana.
Conclusioni. In conclusione, secondo i nostri dati, i polimorfismi genetici nel gene RAS potrebbero non essere utili come marcatore genetico per differenziare ciascuna costituzione stratificata per la costituzione Sasang. Ulteriori studi su campioni più ampi e su altri gruppi etnici saranno, pertanto, necessari.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail