Ricerca avanzata

Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2008 Agosto;167(4) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2008 Agosto;167(4):185-90

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOGAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2008 Agosto;167(4):185-90

 CASI CLINICI

Pneumopatia interstiziale diffusa da Carba-mazepina. Case report

Guarino C. 1, Pecoraro A. 1, De Rosa N. 2, Del Giudice G. 1, Pedicelli I. 1, Mascitti S. 1, La Cerra G. 1, Marzo C. 1

1 Dipartimento di Scienze Cardio-Toraciche Seconda Università degli Studi di Napoli A.O. Monadi, Napoli, Italia
2 Servizio di Istologia e Anatomia Patologica A.O. Monadi, Napoli, Italia

Le pneumopatie interstiziali da farmaci (DI-ILD) rappresentano la manifestazione più comune di danno polmonare iatrogeno. La Carbamazepina è utilizzata nel trattamento dell’ epilessia, del dolore neuropatico e nel disturbo bipolare nelle forme non rispondenti al litio. Si riporta il caso clinico di un paziente di anni 48 di sesso maschile, non fumatore, anamnesi patologica remota positiva per ipertensione arteriosa, gozzo multinodulare ed epilessia tipo “piccolo male” in trattamento con Fenobarbital 200 mg/die e Carbamazepina 200 mg/die. Il paziente riferiva la comparsa da circa 1 anno di tosse secca e dispnea da sforzo; la valutazione clinica, funzionale, radiologica ed anatomo-patologica risultava compatibile con malattia interstiziale iatrogena. La sospensione del trattamento con Carbamazepina il trattamento steroideo si associavano a un miglioramento del quadro clinico, radiologico e funzionale.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina