Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2008 August;167(4) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2008 August;167(4):147-52

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2008 August;167(4):147-52

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Confronto dell’apporto apporto dietetico tra giocatrici di pallavolo e di pallacanestro della squadra nazionale olimpica

Papadopoulou S. D. 1, Papadopoulou S. K. 2,Vamva-koudis E. 1, Tsitskaris G. 1

1 Department of Physical Education and Sport Sciences, Aristotle University of Thessaloniki Greece 2 Department of Nutrition and Dietetics, Technological Educational Institution of Thessaloniki, Greece


PDF  


Obiettivo. L’obiettivo di questo studio è stato di registrare l’apporto dietetico delle atlete delle squadre nazionali olimpiche di pallavolo e pallacanestro della Grecia e di identificare le differenze nutrizionali tra i due sport.
Metodi. Hanno partecipato allo studio 14 pallavoliste e 16 cestiste, con età media di 25,50 ± 3,16 e di 27,31 ± 3,38 anni, rispettivamente. L’analisi dell’apporto dietetico è stata eseguita utilizzando il programma nutrizionale “Food Processor”.
Risultati. Le pallavoliste hanno avuto un apporto energetico significativa mente minore rispetto alle cestiste, 1167 ± 130 Kcal versus 1344 ± 250 Kcal (p < 0,05). Circa l’apporto di macronutrienti, le pallavoliste hanno consumato 1,89 ± 0,48 g cho/Kg di peso corporeo, che erano significativamente inferiori rispetto alle cestiste che hanno mostrato un valore di 2,51 ± 0,86 cho/Kg di peso corporeo (p < 0,05). Non è stata evidenziata alcuna differenza significativa tra le pallavoliste e le cestiste per quanto riguarda l’apporto proteico (0,87 ± 0,19 g/Kg di peso corporeo e 0,83 ± 0,17 g/Kg di peso corporeo, rispettivamente) o dei grassi (31,94 ± 5,87% EI e 31,25 ± 7,27% EI, rispettivamente) (p > 0,05). Circa l’apporto di micronutrienti, le cestiste hanno evidenziato un apporto significativamente maggiore di vitamine A, B1, B2, acido folico e acido pantotenico (p < 0,05). L’apporto medio delle pallavoliste non ha soddisfatto i valori raccomandati dalla RDA per le vitamine A, B1, B2, B6, B12, C, D, E, biotina, acido folico, acido pantotenico e per gli elementi minerali in tracce Ca, Fe, Mn, Se e Zn. Come le cestiste, esse non hanno soddisfatto i valori RDA circa le vitamine D, E, biotina, acido folico, acido pantotenico e gli elementi minerali in tracce Ca, Fe, Mg, Mn e Se.
Conclusioni. In conclusione, entrambe le squadre olimpiche hanno avuto un apporto energetico e nutrizionale insufficiente per consentire loro di mantenere la massima performance atletica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail