Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2008 June;167(3) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2008 June;167(3):105-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2008 June;167(3):105-8

Copyright © 2008 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Effetto di due mesi di allenamento aerobico regolare sulle variazioni del livello sierico di calcio, fosforo e magnesio in studenti a riposo

Pourvaghar M. J.

Department of Physical Education University of Kashan, Kashan, Iran


PDF  


Obiettivo. Valutare le variazioni dei livelli sierici di calcio (Ca) fosforo (P) e magnesio (Mg)in atleti studenti a riposo.
Metodo. Quattordici studenti sono stati selezionati per prender parte a questo progetto di ricerca. Le medie e deviazioni standard della loro altezza, peso, età e indice di massa corporea (IMC) erano rispettivamente: (175±5,9), (68,27±9,89), (20,07±1,44), (22,11±2,47). I partecipanti si sono allenati con un programma di corsa continuo progressivo per 16 sessioni con una determinata intensità preimpostata della frequenza cardiaca e della distanza. L’intensità della frequenza cardiaca era controllata da un orologio polare. Prima e dopo il test sono stati prelevati campioni di sangue in condizioni di riposo. Il test di running-jogging veniva effettuato per determinare il consumo massimo di ossigeno (V.O2max).
Risultati. L’analisi dei dati con il programma SPSS e il paired-sample test hanno dimostrato che il livello sierico dei soggetti di Ca, P e Mg subiva fluttuazioni anche dopo 24 ore dal termine dell’attività fisica regolare e non ritornava ai suoi valori di base (P=0,006, P=0,0001 e P=0,0001, rispettivamente). A questo punto, la richiesta cellulare per le funzioni metaboliche e la perdita tramite il sudore di elettroliti aumentava; pertanto, è stata osservata una significativa diminuzione nei valori sierici degli elettroliti dopo 24 ore. D’altra parte, il V.O2max dei soggetti era significativo dopo 16 sessioni (P=0,0001).
Conclusioni. I risultati dimostrano l’effetto dell’esercizio fisico sulle concentrazioni sieriche di calcio, fosforo e magnesio dopo 24 ore di riposo, che non ritornavano ai livelli di base dopo un periodi di recupero (entro 24 ore). Si raccomanda, pertanto, agli atleti che partecipano a sedute di attività aerobica regolare due o tre volte durante la settimana, di assumere latticini, verdura, carne, pesce, pollo, uova e cereali, oltre ad alimenti ricchi di carboidrati.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail