Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2007 October;166(5) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2007 October;166(5):169-79

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2007 October;166(5):169-79

lingua: Inglese

Profilo fisiologico dei biatleti di elite di entrambi i sessi della Repubblica Ceca nella stagione estiva

Psotta R. 1, Bunc V. 2, Tenney D. 3, Sveráková D. 1, Hrásky P. 2, Seflová I. 2

1 Instructional and Training Technology Laboratory, Faculty of Physical Education and Sport, Charles University, Prague, Czech Republic;
2 Sport Research Laboratory, Faculty of Physical Education and Sport, Charles University, Prague, Czech Republic;
3 Department of Exercise, Fitness and Human Performance, George Mason University in Fairfax, Virginia, USA


PDF  


Obiettivo. Non vi sono dati sulle richieste fisiologiche dei biatleti nel periodo estivo. Di conseguenza, lo studio è stato concepito per identificare il profilo fisiologico di biatleti di elite della Repubblica Ceca nel periodo estivo.
Metodi. In soggetti di sesso maschile adulti ben allenati e in corridori di corsa campestre adolescenti di entrambi i sessi sono stati testati durante il periodo estivo l’uptake massimale di ossigeno (V.O2max), l’uptake di ossigeno alla soglia ventilatoria (V.O2VT), la velocità massima della corsa (Vmax) e la velocità della corsa alla soglia ventilatoria (VVT). Per valutare il grasso corporeo, la massa cellulare corporea (body cell mass: BCM) e la massa extracellulare (extracellular mass: ECM) è stata impiegata la bioimpedenza.
Risultati. Il V.O2max.kg-1 e la Vmax dei biatleti adolescenti di sesso maschile sono state significativamente maggiori rispetto alle biatlete adolescenti di sesso femminile (effect size ES = 1,5). La maggior VVT dei biatleti adolescenti di sesso maschile rispetto a quella delle biatlete (ES = 2,2) era associata ad una maggiore V.O2VT (ES = 1,2), mentre il coefficiente del dispendio energetico durante la corsa (C) non è stato differente. Il significativamente minore V.O2max correlato alla massa grassa libera (fat free mass: FFM) nelle biatlete adolescenti (ES = 0,9) potrebbe essere associato ad una maggiore ratio ECM/BCM (0,89 versus 0,73, ES = 1,5).Sebbene non siano state rilevate grandi differenze del V.O2VT.Kg-1, del V.O2max.Kg-1-FFM, del V.OVT e del C tra i biatleti adolescenti di sesso maschile e femminile, la Vmax e la VVT dei biatleti adulti sono state significativamente maggiori (ES = 1,1 e ES = 1,0, rispettivamente).
Conclusioni. Una componente relativamente più importante della performance fisiologica dei biatleti nella stagione estiva sembra essere rappresentata dal massimo potere aerobico e dalle predisposizioni neuromuscolare per la corsa e le velocità più elevate piuttosto che dalla capacità aerobica. I dati presentati in questo studio possono rappresentare degli standard per la valutazione della performance fisiologico-correlata dei biatleti durante il periodo estivo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail