Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 Ottobre;165(5) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 Ottobre;165(5):227-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 Ottobre;165(5):227-9

lingua: Inglese

Variazione energetica nella formazione dell’emoglobina A1C nei disordini dell’emoglobina C

Wiwanitkit V.

Department of Laboratory Medicine, Faculty of Medicine, Chulalongkorn University, Bangkok, Thailand


PDF  


L’emoglobina A1C (HbA1C) è un prodotto glicato non enzimatico della catena beta dell’emoglobina a livello del residuo terminale di valina. Recentemente è stata descritta la natura dell’energia consumata durante la reazione di formazione di HbA1C e questo meccanismo è stato proposto quale fattore fisiopatologico sottostante alla malnutrizione, alla perdita muscolare e al peggioramento funzionale della glicemia nei pazienti diabetici. In questo lavoro gli autori focalizzano la loro attenzione sulla modificazione dell’energia durante la formazione di HbA1C in caso di disordini dell’emoglobina C, un disturbo comune nell’Asia Occidentale. In questo lavoro gli autori hanno calcolato l’energia necessaria per la formazione di ogni unità di HbA1C nei disordini dell’emoglobina C e hanno dimostrato che l’energia richiesta varia da valori elevati a minimi a seconda della malattia da emoglobina C, dallo stato di portatore di emoglobina C e in caso di emoglobina normale, rispettivamente.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail