Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 October;165(5) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 October;165(5):221-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 October;165(5):221-5

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Valutazione degli anticorpi anti-cardiolipina nelle gravidanze ectopiche

Özates B. 1, Çaglar G. S. 2, Kalyoncu S. 1, Yildiz Y. 1, Aktan A. 3, Mollamahmutoglu L. 1

1 Zekai Tahir Burak Education, Research Hospital, Ankara, Turkey; 2 SSK Education, Research Hospital, Ankara, Turkey; 3 Department of Obstetrics and Gynecology, Ankara University Faculty of Medicine, Ankara, Turkey


PDF  


Obiettivo. Valutare l’associazione tra presenza di anticorpi anti-cardiolipina (aCL) e gravidanze ectopiche.
Metodi. Lo studio è stato eseguito su 86 donne con gravidanza ectopica e su 40 donne con normale gravidanza intrauterina, ricoverate per aborto elettivo secondo le norme di Legge vigenti. Sono stati misurati i livelli sierici degli aCL IgG e IgM, della gonadotropina corionica umana e del progesterone. Sono stati raccolti i dati relativi all’età gestazionale, all’età della madre, alla parità e ai trattamenti chirurgici e medici delle gravidanze ectopiche. I due gruppi sono stati confrontati per quanto riguarda le caratteristiche demografiche e i livelli sierici di autoanticorpi e quelli ormonali. Per stimare la sensibilità, la specificità e i valori predittivi sono state analizzate le curve ROC (receiver operating characteristic).
Risultati. Le caratteristiche demografiche erano maggiori nel gruppo di controllo (?). Tra le gravidanze ectopiche, 34 sono state trattate inizialmente con approccio chirurgico e 4 su 52 casi di gravidanza ectopica che avevano assunto inizialmente una singola dose di metotrexate hanno avuto necessità di sottoporsi a laparotomia a causa della rottura delle tube. Il paragone tra i livelli di aCL nei due gruppi ha evidenziato un aumento significativo dei livelli di IgM nelle gravidanze ectopiche (p=0,000), mentre i livelli di IgG non erano significativamente diversi (p=0,717). I livelli medi di ormoni erano significativamente maggiori nel gruppo di controllo (p<0,001). L’area sotto la curva ROC, relativa alle IgM, è stata di 0,785 e il livello di cut-off è stato di 3,15 U/ml, la sensibilità è stata pari al 59,3%, la specificità al 92,5%, il valore predittivo negativo è stato pari al 51,4% e quello negativo al 94,4%.
Conclusioni. Esiste una sovrapposizione circa i titoli anticorpali nelle gravidanze intrauterine ed ectopiche e l’analisi della curva ROC evidenzia come la sensibilità, con questi livelli di cut-off, sia bassa.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail