Ricerca avanzata

Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 Giugno;165(3) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 Giugno;165(3):115-27

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOGAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia

Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Mensile

ISSN 0393-3660

Online ISSN 1827-1812

 

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2006 Giugno;165(3):115-27

 REVIEWS

Interruzione e continuità nella psicoterapia dell’adolescente effettuata presso un servizio sanitario pubblico

Finicelli C.

Dipartimento ASSI, ASL Provincia di Milano N° 1

Obiettivo. Rilevazione del fenomeno delle interruzioni versus della continuità in psicoterapie individuali effettuate da adolescenti presso il servizio sanitario nazionale. Rilevazione del raggiungimento di quantità di sedute e di durate dei trattamenti indicate in letteratura come significative ai fini del miglioramento.
Metodi. Tra gli utenti di età dai 13 ai 24 anni, al primo contatto con il servizio nel periodo dall’01/01/2002 al 30/06/2004, sono stati isolati quanti avevano interrotto il trattamento entro le prime 25 sedute e quanti invece ne avevano effettuate 26 o più.
Per i singoli utenti costituenti il campione è stato rilevato dalle cartelle informatizzate il numero delle sedute effettuate nel periodo considerato e la durata in mesi del loro trattamento. I continuatori sono stati suddivisi in due sottogruppi, costituito l’uno da quanti avevano effettuato tra le 26 e le 57 sedute, l’altro da utenti con 58 o più.
Risultati. Il campione isolato è di 34 adolescenti (Femmine 52,9 %; Range Età 13,2- 24,1).
Il trattamento risulta interrotto nelle prime 25 sedute dal 29,4% del campione, i continuatori con almeno 26 sedute, in prevalenza Femmine (38,2%), costituiscono il restante 70,6%.
Un terzo circa dei continuatori (32,4%) presenta elevata durata e regolarità nel tempo del trattamento, avendo effettuato nel periodo considerato 58 o più sedute (Media 78,5; Media Durata 26,3 mesi; Range Durata 21-30 mesi).
Conclusioni. Utilità d’una pianificazione psicoterapica attenta agli effetti derivanti dagli interventi, al supporto delle decisioni da assumere nella pratica clinica, all’adozione di strumenti di valutazione adeguati alle caratteristiche presentate dalle diverse fasi del processo psicoterapico.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina