Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2005 June;164(3) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2005 June;164(3):227-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2005 June;164(3):227-9

lingua: Inglese

Early detection of valve dysfunction by digital phonocardiograhpy

Reber C. 1, Fritz M. 1, Helm C. 1, Brensing A. 2, Laczkovics A. 1

1 Ruhr-University Bochum, Department of Cardiothoracic Surgery Bergmannsheil University Hospital, Bochum, Germany;
2 Cardiosignal, Hamburg, Germany


PDF  


Diagnosi precoce di disfunzione valvolare mediante fonocardiografia digitale
La disfunzione delle protesi valvolari meccaniche dovute a trombosi sono una complicanza ad elevato rischio di morte. La diagnosi precoce permette di salvare i pazienti. La fonocardiografia digitale (DP) è una metodica nuova messa a punto per registrare ed analizzare le frequenze ad ultrasuoni sopra 8 kHz. La valutazione della funzionalità valvolare si basa sull'analisi dei segnali acustici all'apertura e alla chiusura della valvola.
Una donna di 73 anni si è recata spontaneamente in ospedale per una variazione del rumore della sua valvola cardiaca aortica. Era stata operata 10 anni prima con posizionamento di una valvola meccanica St Jude Medical. Al momento della valutazione mediante DP, è stata rilevata una diminuzione del 25% della frequenza di risonanza in confronto alle misurazione eseguite dopo il re-intervento. Inoltre preoperatoriamente non è stato registrato alcun suono relativo ad un emidisco mentre l'altro emidisco presentava parametri normali. L'intervallo di tempo fra le chiusure degli emidischi era significativamente accorciato prima del re-intervento. Durante il re-intervento è stato riscontrato un trombo coagulato su un emidisco ed è stato meticolosamente rimosso. Nel post-operatorio si è potuto osservare la ripresa dei normali valori della frequenza di risonanza, energia acustica ed intervallo tra i movimenti degli emidischi.
Deve essere ancora validata l'ipotesi che ogni cambiamento nel profilo caratteristico degli ultrasuoni dopo l'impianto di una valvola meccanica rappresenti un sospetto di malfunzionamento. La DP è una metodica promettente, semplice e non invasiva per la valutazione precoce della disfunzione delle valvole meccaniche ancora prima di una evidenza clinica o ecocardiografica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail