Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2004 Aprile;163(2) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2004 Aprile;163(2):59-63

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2004 Aprile;163(2):59-63

lingua: Inglese

Citologia di raschiamento nelle lesioni ulcerative e similcancerose della regione maxillo-facciale

Tamiolakis D. 1, Thomaidis V. 2, Tsamis J. 2, Lambropoulou M. 1, Kotini A. 3, Papadopoulos N. 1

1 Depart­ment of Cytol­o­gy, Region­al Hos­pi­tal, Alex­an­droupo­­lis, ­Greece;
2 Depart­ment of Max­il­lo­fa­cial Sur­gery, Region­al Hos­pi­tal, Alex­an­droupo­lis, ­Greece;
3 Depart­ment of Med­i­cal Phys­ics, Democ­ri­tus Uni­ver­sity of ­Thrace, ­Thrace, ­Greece


PDF  


Obiettivo. La citologia di raschiamento è una procedura diagnostica di comprovata utilità, sfruttata dai ginecologi al fine di ottenere un campione adeguato di tessuto dal canale endocervicale della paziente, dai medici e dai chirurghi al fine di ottenere campioni significativi dalle lesioni dei bronchi, dell’esofago, dello stomaco, dell’uretere, della pelvi renale e dei calici renali.
Metodi. Nel corso degli ultimi 12 mesi, presso il Dipartimento di Chirurgia Maxillo-Facciale sono stati eseguiti 43 raschiamenti e un numero pari di lesioni sono state documentate presso il Dipartimento di Citologia del Regional Hospital di Alexandroupolis. Trentacinque lesioni interessavano la superficie cutanea della regione maxillo-facciale e 8 la mucosa orale.
Risultati. All’esame citologico sono stati identificati 34 tumori maligni (32 carcinomi primitivi a cellule basali e carcinomi primitivi squamocellulari e 2 adenocarcinomi metastatici provenienti dal polmone e dalla ghiandola prostatica) e 8 lesioni benigne (soprattutto lesioni di tipo cistico e infiammatorio). L’esame istologico ha confermato 41 diagnosi citologiche. I risultati sono stati calcolati in termini di accuratezza, sensibilità e specificità del test diagnostico.
Conclusioni. Il presente studio dimostra che è possibile effettuare un esame citologico accurato (95,5%) delle lesioni che originano a livello della cute e della mucosa della regione maxillo-facciale; tale esame si rivela utile nell’aiutare il medico a decidere il piano terapeutico più opportuno per il beneficio del paziente.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail