Ricerca avanzata

Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2003 Giugno;162(2-3) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2003 Giugno;162(2-3):75-83

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOGAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2003 Giugno;162(2-3):75-83

 NOTE DI TERAPIA

È possibile trattare anche l’artrosi dell’anca con iniezioni intra-articolari di acido ialuronico? Risultati clinici di due anni di esperienza di iniezioni ecoguidate

Migliore A. 1, Martin Martin L. 2, Valente C. 1, Alimonti A. 1, Villa S. 1, Pistolozzi A. 1, Tormenta S. 3

1 Dipartimento di Medicina Interna, Ospedale «S. Pietro-Fatebenefratelli», Roma;
2 Dipartimento di Medicina Interna, Ospedale «Regina Apostolorum», Albano-Roma;
3 Dipartimento di Radiologia, Ospedale «S. Pietro-Fatebenefratelli», Roma

Obiettivo. La localizzazione coxofemorale nell’artrosi è la più frequente dopo quella del ginocchio. Per la terapia si utilizzano la riabilitazione muscolare, la perdita di peso e i FANS. La terapia con FANS presenta numerosi effetti collaterali. Nell’artrosi del ginocchio è ampiamente usata l’iniezione intra-articolare di acido ialuronico (viscosupplementazione). Scopo del nostro studio è di valutare l’efficacia della viscosupplementazione ecoguidata nell’artrosi dell’anca.
Metodi. Studio pilota 1°: 19 pazienti trattati con acido ialuronico con peso molecolare di 500-730 kDa. L’efficacia è stata valutata tramite VAS del dolore e questionario sulla mobilità. Studio pilota 2°: 8 pazienti, è stato utilizzato acido ialuronico con peso molecolare di 1.000 kDa. Studio pilota 3°: in 12 pazienti è stato utilizzato acido ialuronico di peso molecolare fino a 7.000 kDa. Nei due ultimi studi sono stati valutati: l’indice di Lequesne, la VAS del dolore e l’utilizzo dei FANS. In tutti gli studi l’iniezione di prodotti di acido ialuronico è stata eseguita mediante guida ecografica
Risultati. Studio pilota 1°: si è osservata una riduzione statisticamente significativa del dolore, per la mobilità il 57,8% ha dichiarato di essere molto migliorato e il 42,1% migliorato. Negli studi pilota 2° e 3° si è osservato un miglioramento statisticamente significativo dei tre indici studiati.
Conclusioni. I dati suggeriscono che i prodotti di acido ialuronico, iniettati sotto guida ecografica, sono sicuri ed efficaci anche nella terapia della coxartrosi. Ulteriori studi sono necessari per determinare la durata del beneficio ottenuto e per individuare il numero di infiltrazioni ottimale.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina