Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2003 June;162(2-3) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2003 June;162(2-3):67-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

CASI CLINICI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2003 June;162(2-3):67-9

Copyright © 2003 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Polmonite da Clamidia pneumoniae con anomala risposta anticorpale

Bertuccio S. N. 1, Pellicanò S. 2, Calzone R. 1, Bertuccio A. 1, Del Giudice A. C. , Rombola F. 1, Rizza R. 1

1 Divisione di Malattie Infettive, Ospedale Civile “G. Jazzolino”, ASL n. 8, Vibo Valentia;
2 Divisione di Malattie Infettive, Ospedale “S. Giovanni di Dio”, ASL n. 5, Crotone


PDF  


La Clamidia pneumoniae (CP) è un comune patogeno del tratto respiratorio. In Svezia la maggior parte dei soggetti adulti ha evidenza sierologica di precedente esposizione, infatti spesso le infezioni sono subcliniche o asintomatiche.
I sintomi più frequenti sono: febbre, tosse, respiro corto e dolore toracico. La forma acuta è più frequentemente riscontrata nel soggetto anziano. Recentemente sono stati descritti casi di polmonite da CP associati a polmonite aspecifica interstiziale (NSIP), a eritema nodoso e a pitiriasi rosea. È stato ipotizzato che infezioni ricorrenti da CP possono avere un ruolo nella patogenesi della NSIP e delle lesioni vascolari aterosclerotiche. Dal punto di vista diagnostico la ricerca di IGM ed IgG aiuta a differenziare l’infezione acuta da quella pregressa, l’infezione primaria dalla reinfezione. In uno studio, su 111 soggetti, le sottoclassi IgG1 sono state trovate in tutti i soggetti arruolati. Descriviamo un caso di polmonite da CP dove il paziente è un giovane di sesso maschile, 40enne, non immunodepresso, senza patologia associata e senza apparenti cause di interferenza, quali fattore reumatoide, trattamento dialitico, farmaci, in cui le IgG presentano un andamento anomalo poiché, anziché presentare progressivo incremento, viceversa vanno incontro a precoce riduzione con persistenza delle IgM. Tale situazione, descritta raramente in letteratura, in genere si associa ad altre patologie quali eritema nodoso e pitiriasi rosea.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail