Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2002 Aprile;161(2) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2002 Aprile;161(2):47-51

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2002 Aprile;161(2):47-51

lingua: Italiano

Studio dei fattori che agiscono sulla regolazione della pressione arteriosa nei pazienti ipertesi

Sklirosi E. 1, 2, Sotiropoulos A. 2, Giannakaki G. 1, Ktoroui I. 1, Papaioannou I. 1

1 Centro Sanitario di Nemea;
2 Dipartimento di Medicina Sociale, Università degli Studi di Creta, Creta


PDF  


Obiettivo. Lo scopo di questo studio è di mostrare quali sono i fattori di rischio responsabili per la mancata regolazione della pressione arteriosa. A tale proposito sono stati studiati i fattori di rischio che riguardano il paziente, indipendentemente dall’assunzione regolare o no della terapia.
Metodi. Sono stati esaminati 151 pazienti con ipertensione primaria che sono sotto trattamento antiipertensivo e che vengono seguiti nel Centro Sanitario di Nemea.
Risultati. Sono stati studiati 92 pazienti di sesso maschile e 59 di sesso femminile. L’età media del campione era 68,01 anni. La differenza statistica tra età maschile ed età femminile non era significativa. La pressione arteriosa sistolica (PAS) media era 144,65±18,61 mmHg e la pressione arteriosa diastolica (PAD) media era 81,89±9,57 mmHg. La differenza statistica della PAS media e della PAD media tra pazienti di sesso maschile e femminile non era significativa. Il valore medio dell’indice di massa corporeo (IMC) era 27,3±3,5 kg/m2. Non è stata trovata una differenza statistica significativa tra i due sessi. Avevano valori elevati di pressione arteriosa sistolica 71 soggetti (47%), di qui 44 di sesso maschile (62%) e 27 di sesso femminile (38%). Non c’era una differenza statistica significativa per quanto riguarda il sesso. La pressione arteriosa sistolica media era 159±14,81 mmHg e la pressione arteriosa diastolica media era 86,2±9,57 mmHg. L’età media era 69,42±10,01 e il valore medio dell’indice di massa corporeo era 26,9±3,65 kg/m2. Con l’uso del modello statistico di regressione lineare (Linear Regression Analysis), il valore della pressione arteriosa sistolica nei pazienti ipertesi si correla con l’assunzione di alcol, mentre il valore della pressione arteriosa diastolica si modifica con l’età.
Conclusioni. Dal nostro studio viene mostrato che la riduzione del consumo di alcol nei pazienti ipertesi è di vitale importanza perché determina un controllo migliore dei valori pressori e di conseguenza una riduzione della morbidità e mortalità.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail