Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2000 Dicembre;159(6) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2000 Dicembre;159(6):207-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2000 Dicembre;159(6):207-8

lingua: Italiano

La resistenza alla proteina C attivata nell’Alta Valle dell’Aniene: prevalenza in una popolazione di giovani donne

Raffa S., Monaldo M.

ASL RM/G - Subiaco (Roma), Ospedale «A. Angelucci», Servizio di Patologia Clinica


PDF  


Obiettivo. Scopo di questo studio è stato quello di valutare la prevalenza dell’APC-resistenza nel bacino di utenza del nostro Ospedale, l’Alta Valle dell’Aniene.
Metodi. La resistenza alla proteina C attivata è stata ricercata in 183 donne con età inferiore a 40 anni, comprese in un gruppo di 305 pazienti ambulatoriali asintomatici, giunti presso il nostro laboratorio per uno screening di primo livello per le trombofilie ereditarie. I dosaggi sono stati effettuati con un test commerciale di resistenza alla proteina C attivata modificato, basato sul ciclo dell’aPTT.
Risultati. L’APC-resistenza è stata riscontrata in cinque delle 183 donne giovani (2.73%) ed in dieci dei complessivi 305 soggetti (3.27%). Queste percentuali di prevalenza concordano con la distribuzione della mutazione Leiden nella popolazione generale italiana e confermano l’importante diffusione del difetto anche nella nostra comunità.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail