Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2000 October;159(5) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2000 October;159(5):155-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 2000 October;159(5):155-7

lingua: Italiano

Reperti istologici endometriali in corso di Hormone Replacement Therapy (HRT)

Di Benedetto L., Camilli A., Camilli F. M.

Università degli Studi «La Sapienza» - Roma, II Istituto di Clinica Ostetrica e Ginecologica


PDF  


Obiettivo. La diffusione sempre maggiore della HRT impone un accurato monitoraggio dei suoi effetti sull’endometrio. Nostro scopo è valutare la eventuale presenza di aspetti istologici endometriali caratteristici di protocolli di HRT diversi fra loro per il tipo di progestinico (somministrato comunque sempre per os) e per le caratteristiche strutturali del sistema transdermico erogante l’estradiolo.
Metodi. Trentanove pazienti in menopausa, prive di controindicazioni alla HRT, sono state sottoposte a esame istologico endometriale prima dell’inizio di una terapia sequenziale ciclica con progestinici per os (MAP, didrogesterone o nomegestrolo secondo le posologie raccomandate in Letteratura) ed estradiolo per via transdermica (sistema a serbatoio contenente alcol o sistema a matrice) e dopo 12 mesi dall’inizio della suddetta. Il controllo a 12 mesi è stato eseguito durante la III settimana di terapia con esame istologico endometriale.
Risultati. In tutte le pazienti l’esame istologico ha mostrato endometrio secretivo in accordo con la fase della terapia.
Conclusioni. Si può concludere affermando che tutti i protocolli utilizzati si sono dimostrati sicuri per l’endometrio come confermato dalla trasformazione secretiva; non sono peraltro risultati aspetti istologici caratteristici associabili a ognuno dei vari protocolli terapeutici presi in esame.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail