Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 1999 June;158(3) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 1999 June;158(3):95-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

NOTE DI TERAPIA  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 1999 June;158(3):95-9

lingua: Italiano

L’utilizzo dei FANS per via transdermica per la cura delle flebiti superficiali

Dal Ry D., Contessa L., Tridico F., Capalbo M. T., Rosa R., Caldart M., Brachet R., Rebecchi F., Panier Suffat P.

Università degli Studi - Torino, Istituto di Clinica Chirurgica Generale e Terapia Chirurgica


PDF  


Lo scopo degli Autori è stato quello di valutare una nuova via di somministrazione per i FANS, il sistema LAT (Local Action Transcutaneous), in campo vascolare e più precisamente in una tipica patologia flogistica del tronco venoso: la flebite superficiale.
I lavori presenti in letteratura confortano la scelta degli Autori che è caduta sul «flurbiprofen LAT». Infatti, i risultati di vari studi svolti su patologie flogistiche di tipo ortopedico dimostrano che tale preparazione transdermica è in grado di determinare costanti concentrazioni terapeutiche del suo principio attivo nel sito di applicazione, senza avere nessuna attività sistemica e quindi vengono evitati gli effetti collaterali sistemici tipici dei FANS. Gli Autori hanno valutato l’attività analgesica ed antinfiammatoria locale, andando a considerare il tempo di scomparsa dei tipici segni della flogosi. Inoltre sono stati esaminati gli effetti collaterali e l’accettabilità della nuova formulazione da parte dei pazienti. I risultati ottenuti sono stati particolarmente validi sia per l’efficacia che per la rapidità. Quindi, in considerazione della quasi assenza degli effetti collaterali e della elevata accettabilità, da parte dei pazienti, di questa nuova formulazione, gli Autori ne auspicano un uso estensivo nella terapia delle flebiti superficiali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail