Home > Riviste > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche > Fascicoli precedenti > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 1998 February;157(1) > Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 1998 February;157(1):1-4

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

GAZZETTA MEDICA ITALIANA ARCHIVIO PER LE SCIENZE MEDICHE

Rivista di Medicina Interna e Farmacologia


Indexed/Abstracted in: BIOSIS Previews, EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Gazzetta Medica Italiana Archivio per le Scienze Mediche 1998 February;157(1):1-4

Copyright © 1998 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

La nutrizione enterale (NE) nei pazienti con ridotti fabbisogni energetici

Orban A., Celona A.

IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza, San Giovanni Rotondo (Foggia), Servizio Dietologia e Nutrizione Artificiale


PDF  


La NE con diete polimeriche nei pazienti che hanno necessità caloriche prossime al BEE (vasculopatie cerebrali, patologie neurologiche con deficit motori) può provocare carenze nutrizionali in quanto le concentrazioni di proteine, sali e vitamine sono studiate per soggetti con necessità energetiche maggiori. Sedici pazienti (10 vasculopatie cerebrali, 2 Alzheimer, 2 neoplasie cerebrali, 1 Parkinson, 1 SLA: età 69±7 anni) con BEE 1204±107 calorie ed iniziali segni di malnutrizione eseguirono NE con dieta polimerica (1394±136 calorie). Lo stato nutrizionale dopo 3 mesi di NE migliorò, si accentuò l’anemia sideropenica e quattro pazienti non svilupparono piaghe da decubito. Nei soggetti con basse necessità energetiche che effettuano NE con diete polimeriche è necessaria un’integrazione supplementare di proteine, sali e vitamine per evitare la malnutrizione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail