Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2013 June;59(2) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2013 June;59(2):211-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2013 June;59(2):211-5

Copyright © 2013 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Effetto del monitoraggio dell’utilizzo della fluoroscopia durante l’ERCP

Alkhatib A. A. 1, Harrison M. E. 2, Pannala R. 2, O’Faigel D. 2

1 Division of Gastroenterology, Cancer Treatment Centers of America, Tulsa, OK, USA; 2 Division of Gastroenterology, Mayo Clinic, Scottsdale, AZ, USA


PDF  


Obiettivo. Obiettivo del presente studio è stato quello di scoprire se dopo aver informato gli endoscopisti che il loro tempo di fluoroscopia (TF) viene monitorato, si ha una riduzione complessiva dell’utilizzo della fluoroscopia come misurato dal TF.
Metodi. Abbiamo passato in rassegna le cartelle cliniche di pazienti sottoposti a ERCP da aprile 2011 a maggio 2012. Il 15 dicembre 2011, gli endoscopisti sono stati informati circa il loro tempo di fluoroscopia (TF) medio durante l’ERCP, sono stati incoraggiati a ridurre il TF e sono stati informati del fatto che il loro TF sarebbe stato monitorato. Abbiamo confrontato il TF medio degli endoscopisti in maniera individuale e come gruppo prima e dopo il 15 dicembre 2011.
Risultati. Lo studio ha incluso 293 pazienti e 3 endoscopisti. Prima di informare gli endoscopisti che il loro TF sarebbe stato monitorato, l’utilizzo della fluoroscopia variava in maniera significativa tra gli endoscopisti. Il TF medio di tutti gli endoscopisti era di 9,04 minuti, mentre per ciascun endoscopista era pari rispettivamente a 6,06, 11,43 e 7,67 minuti (P<0,02). Dopo avere informato gli endoscopisti che il loro TF sarebbe stato monitorato, è stata osservata una tendenza verso una riduzione del TF nel gruppo (9,04 vs 7,4 minuti, P=0,06). Tuttavia, le variazioni nel TF tra gli endoscopisti individuali erano variabili. I TF per il primo, il secondo e il terzo endoscopista sono passati rispettivamente da 6,06 minuti a 3,39 minuti (P<0,02), da 11,43 minuti a 8,8 minuti (P=0,14) e da 7,67 a 11,47 minuti (P=0,06).
Conclusioni. L’utilizzo della fluoroscopia durante l’ERCP tra gli endoscopisti è variabile. Informare gli endoscopisti che il loro TF durante l’ERCP viene monitorato porta a risultati variabili tra gli endoscopisti. Ciononostante, nel complesso ciò favorisce una riduzione nell’utilizzo della fluoroscopia.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

khatibamer@yahoo.com