Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2012 December;58(4) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2012 December;58(4):427-43

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  LE MALATTIE DEL PANCREAS: UN AGGIORNAMENTO


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2012 December;58(4):427-43

lingua: Inglese

Nuovi sviluppi nel trattamento del cancro pancreatico

Krug S., Michl P.

Department of Gastroenterology, Endocrinology and Metabolism, Philipps University Marburg, Marburg, Germany


PDF  


Gli adenocarcinomi duttali pancreatici sono fra le neoplasie solide più aggressive. La prognosi devastante di questo tumore è associata ad un elevato livello di resistenza agli approcci di terapia sistemica. Sebbene recentemente i nuovi regimi di chemioterapia combinata abbiano dimostrato un vantaggio significativo di sopravvivenza rispetto alle terapie a base di gemcitabina, la ricerca di opzioni innovative di trattamento resta ancora una sfida notevole. Dopo la dimostrazione dell’inutilità di numerosi potenziali bersagli negli studi clinici, recentemente l’impegno è stato rivolto sia a migliorare la somministrazione farmacologica, sia ad identificare nuovi farmaci destinati a percorsi di segnalazione innovativa nel campo dei tumori, compresi il settore delle cellule staminali putative e lo stroma tumorale. Inoltre, sono necessari marcatori predittivi per definire regimi di trattamento personalizzati, a seconda del profilo molecolare dei singoli tumori. In questo riesame, si discutono le attuali strategie terapeutiche, nonché i percorsi emergenti di terapia sistemica e la previsione di risposta alla terapia personalizzata dei pazienti affetti da cancro pancreatico, attualmente sottoposti a valutazione per superare il fenotipo di questa neoplasia, altamente farmaco-resistente.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

michlp@med.uni-marburg.de