Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2012 September;58(3) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2012 September;58(3):201-11

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  CHIRURGIA GASTROINTESTINALE MINI-INVASIVA


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2012 September;58(3):201-11

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Chirurgia mini-invasiva del colon-retto

Marks J. H., Nassif Do G. J., Frenkel J. L.

Department of Colon and Rectal Surgery, Lankenau Medical Center, Wynnewood, PA, USA


PDF  


L’adozione della chirurgia laparoscopica del colon-retto è stata lenta. Negli Stati Uniti, su circa 250.000 colectomie ogni anno, solo dal 5% al 15% di questi casi erano eseguiti in laparoscopia. La chirurgia laparoscopica del colon-retto può essere effettuata con successo su pazienti con patologie sia benigne sia maligne, in qualsiasi posizione anatomica del colon e del retto. Lo studio COST ha stabilito definitivamente che la chirurgia laparoscopica del cancro del colon registrava percentuali simili di recidiva locale e di sopravvivenza, rispetto alla chirurgia aperta, con migliori risultati a breve termine. Ha dimostrato che le resezioni laparoscopiche comportavano degenze ospedaliere più brevi, riduzione di anestetici e.v. e di analgesici per via orale e una migliore qualità della vita entro due settimane dall’intervento chirurgico. Secondo l’esperienza clinica degli autori su oltre 1500 interventi chirurgici laparoscopici, i pazienti sottoposti a chirurgia laparoscopica del colon-retto manifestano minori percentuali di infezione della ferita, ernia e ostruzione intestinale. Una delle difficoltà della chirurgia laparoscopica del colon-retto è la standardizzazione di queste complesse procedure mini-invasive in sala operatoria. Con tecniche standard, è possibile raggiungere esiti ottimali nei pazienti, riducendo al minimo le complicanze perioperatorie e massimizzando i risultati oncologici. Il presente documento descrive un approccio graduale in sequenza per ogni procedura, a scopo di semplificazione. La colectomia sinistra segue un processo in nove fasi e la colectomia destra un processo in quattro fasi. Entrambe queste procedure sono descritte in dettaglio. Il più recente orizzonte nella chirurgia mini-invasiva è la chirurgia a singola incisione, che consente resezioni del colon-retto attraverso una singola incisione di 2,5 cm, producendo un ottimo risultato estetico. Su questa base, sosteniamo che l’approccio laparoscopico sia utilizzato come metodo principale per la chirurgia del colon-retto.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

marksj@mlhs.org