Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2012 June;58(2) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2012 June;58(2):151-66

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2012 June;58(2):151-66

lingua: Italiano

La pancreatite autoimmune oggi: caratteristiche cliniche e strategie diagnostiche

Catanzaro R. 1, Dimartino A. 2

1 Unità Operativa Complessa di Medicina Interna “A. Francaviglia”, Dipartimento di Medicina Interna e Patologie Sistemiche, Azienda Ospedaliero-Universitaria, “Policlinico-Vittorio Emanuele” di Catania, Catania, Italia
2 Unità Operativa Complessa di Medicina Interna “A. Francaviglia”, Dipartimento di Medicina Interna e Patologie Sistemiche, Azienda Ospedaliero-Universitaria, “Policlinico-Vittorio Emanuele” di Catania, Catania, Italia


PDF  


La pancreatite autoimmune (AIP) è una particolare forma di pancreatite cronica riconosciuta come entità clinica a sé stante solo negli ultimi decenni. Peculiari caratteristiche cliniche, sierologiche, istologiche e radiologiche la rendono differente dalle altre tipologie di pancreatite. La diagnosi di AIP rappresenta una sfida per il clinico visto che, soprattutto nella sua presentazione focale, mostra diverse caratteristiche in comune con l’adenocarcinoma pancreatico. Entrambe le patologie, infatti, si associano spesso a ittero ostruttivo, determinano un aumento del volume del pancreas e possono condividere l’aspetto radiologico di una massa focale. La pancreatite autoimmune rispetto al carcinoma pancreatico regredisce prontamente in seguito a terapia orale con corticosteroidi. Proprio per la differente gestione delle due patologie è importante una corretta diagnosi differenziale. Dal 5% al 21% dei casi di AIP vengono diagnosticati secondariamente in soggetti sottoposti a resezione chirurgica del pancreas eseguita per sospetta malignità. Ancora oggi non è stato identificato un marker specifico di AIP che permetta di porre diagnosi certa della patologia. Sia la diagnosi di AIP che quella del carcinoma pancreatico viene posta sulla base di diversi esami clinici: la diagnosi di carcinoma pancreatico richiede indagini strumentali di imaging, indagini di laboratorio e biopsia del pancreas, mentre la diagnosi di AIP richiede la conferma dei criteri diagnostici istologici, sierologici, di imaging, il coinvolgimento di altri organi ed eventualmente una risposta positiva al trattamento con corticosteroidi. Recentemente sono state proposte tre diverse strategie diagnostiche che possono aiutare a porre diagnosi certa di AIP.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

rcatanza@unict.it