Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2012 June;58(2) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2012 June;58(2):123-35

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  NOVITÀ NELLE MALATTIE INFIAMMATORIE INTESTINALI


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2012 June;58(2):123-35

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Diagnosi e trattamento della malattia di Crohn localizzata su pouch ileale

Li Y. 1, 2, Zhu H. 2, Shen B. 2

1 Department of Gastroenterology, Peking Union Medical College Hospital, Beijing, China;
2 Department of Gastroenterology/Hepatology, The Cleveland Clinic Foundation, Cleveland, OH, USA


PDF  


Nonostante i recenti progressi della terapia medica, il 20-30% circa dei pazienti con colite ulcerosa alla fine richiede un intervento chirurgico. Il confezionamento di una pouch ileale mediante ileo-ano anastomosi dopo proctocolectomia totale si è affermato come trattamento chirurgico di prima scelta. In un sottogruppo di pazienti con diagnosi preoperatoria di colite ulcerosa, dopo l’intervento chirurgico può svilupparsi a livello della pouch ileale una vera e propria malattia di Crohn, o una condizione simile alla malattia di Crohn. Sono state affrontate le problematiche connesse alla diagnosi, alla diagnosi differenziale e al trattamento della malattia di Crohn localizzata a livello della pouch ileale. Per una diagnosi accurata, una classificazione della malattia, un trattamento adeguato e il miglioramento dell’outcome è necessario un approccio combinato che comprenda la valutazione dell’anamnesi clinica, un esame endoscopico, un esame istologico, un imaging dell’area pelvico-addominale, e un esame obiettivo sotto anestesia. Per un corretto trattamento medico, endoscopico e chirurgico è auspicabile un approccio multidisciplinare con il coinvolgimento di gastroenterologi, chirurghi colo-rettali, anatomopatologi esperti in patologie gastrointestinali e radiologi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

shenb@ccf.org