Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2011 March;57(1) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2011 March;57(1):33-42

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  TRATTAMENTO DEL CANCRO GASTRICO


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2011 March;57(1):33-42

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Gastrectomia robotica per tumore maligno

Buchs N. C., Bucher P., Pugin F., Morel P.

Clinic for Visceral and Transplantation Surgery, Department of Surgery, University Hospitals of Geneva, Geneva, Switzerland


PDF  


L’approccio mininvasivo per il trattamento del cancro dello stomaco ha guadagnato un consenso sempre più ampio. L’introduzione del sistema robotico Da Vinci ha permesso di superare i limiti tecnici della laparoscopia standard. Ad oggi, sono stati pubblicati diversi studi che riportano la fattibilità della gastrectomia robotica (robot-assisted gastrectomy, RAG). Scopo di questo studio è realizzare un’estesa review di tutta la letteratura pubblicata sulla RAG, e valutarne il valore. Questa review sistematica della letteratura mostra che, a partire dal 2003, sono stati pubblicati nel mondo 10 studi originali che riportano 199 RAG per tumore maligno. Gli autori hanno analizzato, attraverso una review sistematica, il tempo operatorio, la perdita di sangue, il tasso di conversione della tecnica, il recupero di linfonodi, le complicanze, la mortalità, la durata della degenza ospedaliera e il follow up. L’età media era di 63 anni (range: 25-96). I tempi operatori medi sono stati di 265 minuti e 334 minuti per gastrectomia totale e subtotale, rispettivamente. È stata riportata una perdita di sangue media di 113 ml (range: 12-1400). Il tasso di conversione della tecnica è risultato del 2.5%. In media sono stati asportati 32 linfonodi (range: 11-83). Sono state riportate 29 complicanze (14.6%). La mortalità è stata dell’1.5%. La durata media della degenza è stata di 10 giorni (range: 3-175). Questa review dimostra che la RAG oncologica non solo è fattibile ma sembra anche sicura e caratterizzata da una bassa mortalità e da una morbilità accettabile. Tuttavia, per la mancanza di un follow-up di lungo termine e per il numero limitato di studi pubblicati, è relativamente troppo presto per trarre conclusioni definitive e/o raccomandare l’uso della RAG per gastrectomia oncologica. Saranno necessari studi controllati randomizzati con follow-up di lungo termine prima di poter finalmente attribuire un valore generale a questo promettente approccio.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

nicolas.c.buchs@hcuge.ch