Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2010 December;56(4) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2010 December;56(4):377-82

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2010 December;56(4):377-82

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Accuratezza e sicurezza delle biopsie da agoaspirato percutanee guidate con gli ultrasuoni (US) nelle metastasi al fegato e negli emangiomi

Kadrı Aribas¸ B., Dingil G., Üngül Ü., S¸ahin G., Nil Ünlü D., Do˘gan K., S¸ims¸ek Z., Kaya G., Yilmaz K., Yücel E., Demir P.

Department of Radiology, Ankara Oncology Education and Research Hospital, Ankara, Turkey


PDF  


Scopo. Lo scopo di questo studio è stato confrontare l’aspirazione degli aghi di piccole e grandi dimensioni sui risultati diagnostici nelle biopsie del fegato, in particolare per indagare sulla affidabilità della biopsia percutanea degli angiomi epatici.
Metodi. Sono stati esaminati in maniera retrospettiva novecentocinquanta pazienti sottoposti a biopsia percutanea US-guidata. Questo studio ha arruolato 841 pazienti sottoposti a biopsia o con ago di grandi dimensioni (Tru-cut 14G-18G) o con ago di piccole dimensioni (WestCott 20G). Ulteriori valutazioni sono state eseguite su 312 pazienti con metastasi e 48 pazienti con emangioma.
Risultati. I risultati diagnostici si sono mostrati maggiori nel il gruppo sottoposto a biopsia con ago di grandi dimensioni (96.8%, 150/155) rispetto quello sottoposto a biposia con ago di piccole dimensioni (84.1%, 132/157) per le metastasi al fegato (P<0.001). Non c’è stata una differenza significativa tra l’accuratezza diagnostica dell’ago Tru-cut 14G, 16G, e del 18 G per le metastasi (P=0.255). L’indice di accuratezza è stato pari al 77.9% (208/267) nei tumori benigni e dell’89.5% (514/574) in quelli maligni. La sensibilità, la specificità e l’accuratezza sono risultate pari rispettivamente all’81.2% (514/633), al 100% (208/208), e all’85.8% (722/841). Sono in due casi sono state riscontrate serie complicazioni nell’uso degli aghi di piccole dimensioni (0.16%).
Conclusioni. Gli autori suggeriscono l’utilizzo degli aghi …. di grandi dimensioni, in quanto forniscono una diagnosi più accurata rispetto gli aghi per aspirazione di piccole dimensioni. Se non c’è possibilità di avvalersi di un patologo durante le biopsie da agospirato tali aghi dovrebbero essere usati per la valutazione delle metastasi al fegato, altrimenti è necessaria una diagnosi più specifica. Tra gli aghi a disposizione dovrebbero essere scelti gli aghi 18G. tutte le tipologie di aghi, inclusi quelli di maggiori dimensioni, sono stati valutati come sicuri nelle biopsie degli emangiomi epatici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

bIlgInarIbas@hotmaIl.com