Home > Riviste > Minerva Gastroenterologica e Dietologica > Fascicoli precedenti > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2010 June;56(2) > Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2010 June;56(2):139-57

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA GASTROENTEROLOGICA E DIETOLOGICA

Rivista di Gastroenterologia, Nutrizione e Dietetica


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  ARGOMENTI INNOVATIVI IN GASTROENTEROLOGIA CLINICA ED EPATOLOGIA


Minerva Gastroenterologica e Dietologica 2010 June;56(2):139-57

lingua: Inglese

Esofagite eosinofila

Putnam P. E.

1 Division of Gastroenterology, Hepatology, and Nutrition, Cincinnati Children’s, Hospital Medical Center, Cincinnati, OH, USA
2 Cincinnati Center for Eosinophilic Disorders, Cincinnati, OH, USA


PDF  


L’esofagite eosinofila (eosinophilic esophagitis, EoE) è una condizione infiammatoria cronica, a predominanza eosinofila, che può colpire la mucosa esofagea ad ogni età. Differenziata dalla patologia del reflusso gastro-esofageo nella metà degli anni ‘90, questa patologia sembra aumentare la sua incidenza ed è solitamente una manifestazione di allergia alimentare. Le caratteristiche endoscopiche e istologiche sono state ampiamente descritte. Le manifestazioni cliniche variano in maniera considerevole con l’età, con adolescenti e adulti che accusano principalmente disfagia. I bambini più giovani possono invece presentare dolore, vomito, altre evidenze di allergia alimentare, o difficoltà di alimentazione. Le possibilità di trattamento comprendono gli steroidi per via orale (non-sistemica) e l’eliminazione dalla dieta degli antigeni alimentari, e devono essere mantenute per un tempo indefinito a causa dell’altissima percentuale di recidiva in assenza di terapia. Le complicazioni della patologia non trattata includono la fibrosi della lamina propria dell’esofago e la formazione di restringimenti che risultano in una disfagia cronica e aumentano il rischio di occlusione da cibo e di perforazione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

phil.putnam@cchmc.org